La Turchia si prepara a deportare 10 ambasciatori occidentali: Erdogan

ISTANBUL – Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha detto sabato di aver ordinato di dichiarare persona non grata 10 ambasciatori stranieri che chiedevano il rilascio di un filantropo incarcerato.

Gli inviati, compresi i rappresentanti di Stati Uniti, Francia e Germania ad Ankara, hanno rilasciato una dichiarazione all’inizio di questa settimana chiedendo una soluzione al caso di Osman Kavala, un uomo d’affari e filantropo che è detenuto dal 2017 nonostante non sia stato condannato per un crimine.

Erdogan ha definito la dichiarazione “rude” e ha detto di aver ordinato che gli ambasciatori fossero dichiarati persona non grata.

“Ho dato istruzioni al nostro ministro degli Esteri e ho detto: ti occuperai immediatamente della dichiarazione di persona non grata di questi 10 ambasciatori”, ha detto Erdogan durante una manifestazione nella città occidentale di Eskisehir.

Ha aggiunto: “Conosceranno, capiranno e conosceranno la Turchia. Il giorno in cui non conosceranno o non capiranno la Turchia, se ne andranno”.

I diplomatici, compresi gli ambasciatori di Paesi Bassi, Canada, Danimarca, Svezia, Finlandia, Norvegia e Nuova Zelanda, sono stati convocati martedì alla Farnesina.

Dichiarare no persona persona non grata nei confronti di un diplomatico di solito significa impedire alla persona di soggiornare nel paese ospitante.

Kavala, 64 anni, è stato assolto l’anno scorso dalle accuse legate alle proteste anti-governative a livello nazionale nel 2013, ma la sentenza è stata annullata e si è unito alle accuse relative al tentativo di colpo di stato del 2016.

Gli osservatori internazionali e i gruppi per i diritti umani hanno ripetutamente chiesto il rilascio di Kavala e del politico curdo Selahattin Demirtas, incarcerati dal 2016. Dicono che la loro detenzione sia basata su considerazioni politiche. Ankara nega le accuse e insiste sull’indipendenza dei tribunali turchi.

READ  Le guardie del centro di detenzione libico uccidono sei migranti durante la repressione | notizie sull'immigrazione

La Corte europea dei diritti dell’uomo ha chiesto il rilascio di Kavala nel 2019, affermando che il suo arresto lo aveva messo a tacere e non era supportato da prove di un crimine. Il Consiglio d’Europa afferma che, se Kavala non verrà rilasciato, a fine novembre ricomincerà le procedure per abusi con la Turchia.

L’attuale ambasciatore degli Stati Uniti, David Satterfield, è stato nominato nel 2019. La nomina del suo sostituto, Jeff Flake, è stata approvata martedì dalla commissione per le relazioni estere del Senato.

var addthis_config = {services_exclude: "facebook,facebook_like,twitter,google_plusone"}; jQuery(document).ready( function(){ window.fbAsyncInit = function() { FB.init({ appId : '404047912964744', // App ID channelUrl : 'https://static.ctvnews.ca/bellmedia/common/channel.html', // Channel File status : true, // check login status cookie : true, // enable cookies to allow the server to access the session xfbml : true // parse XFBML }); FB.Event.subscribe("edge.create", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_like_btn_click'); });

// BEGIN: Facebook clicks on unlike button FB.Event.subscribe("edge.remove", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_unlike_btn_click'); }); }; requiresDependency('https://s7.addthis.com/js/250/addthis_widget.js#async=1', function(){ addthis.init(); }); var plusoneOmnitureTrack = function () { $(function () { Tracking.trackSocial('google_plus_one_btn'); }) } var facebookCallback = null; requiresDependency('https://connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1&appId=404047912964744', facebookCallback, 'facebook-jssdk'); });

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x