Lacrime di gioia perché San Marino diventa il paese più giovane a vincere una medaglia olimpica

Alessandra Pirelli, di San Marino, lancia il suo guscio mentre gareggia nel trap femminile al poligono di tiro di Asaka alle Olimpiadi estive del 2020 il 28 luglio 2021 a Tokyo.

Alex Brandon/The Associated Press

Tokyo 2020 ha fornito un’altra fetta di storia giovedì quando San Marino è diventato il paese meno popoloso a vincere una medaglia olimpica ai Giochi estivi o invernali.

Alessandra Pirelli ha conquistato il bronzo nel tiro a segno femminile, diventando la prima persona a vincere una medaglia olimpica per un piccolo Paese di circa 34.000 persone.

San Marino ha sostituito Bermuda come detentore del record, due giorni dopo che Flora Duffy ha vinto la seconda medaglia della nazione insulare, ma il primo oro, nel triathlon femminile.

La storia continua sotto l’annuncio

Il piccolo paese del nord Italia è diventato anche il paese meno popoloso ad aver vinto una medaglia ai Giochi estivi o invernali, record precedentemente detenuto dal Liechtenstein, che ha vinto 10 medaglie alle Olimpiadi invernali.

“Abbiamo passato due notti insonni. Abbiamo visto tutto in diretta e non appena abbiamo saputo che aveva vinto una medaglia, abbiamo pianto”, racconta all’ANSA il padre di Pirelli, Claudio.

La Pirelli, arrivata quarta alle Olimpiadi di Londra 2012, è arrivata prima nove anni dopo, conquistando il primo posto dietro alla slovacca Zuzana Stejesikova e allo statunitense Kyle Browning, argento.

“Durante la finale, quando è uscito il quinto lanciatore, ho pensato di non voler essere di nuovo quarto, quindi avrei dovuto farlo”, ha detto il 33enne.

“Questa è la prima medaglia per me e per il mio Paese. Siamo un Paese piccolo ma siamo molto orgogliosi”.

READ  Sorteggio Qualificazioni Europee U21 UEFA 2021-23 | Di età inferiore ai 21 anni

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x