L’Agenzia spaziale europea elabora i piani per la rete satellitare lunare

Un prototipo di lander lunare Heracles, destinato a raggiungere la luna alla fine del 2020.

Un prototipo di lander lunare Heracles, destinato a raggiungere la luna alla fine del 2020.
Una precisazione: ESA / ATG Medialab

L’Agenzia spaziale europea ha dettagliato il suo piano per La rete satellitare lunare che supporterà a Presenza umana su M.oon. Il progetto, chiamato Moonlight, avrebbe progettato M.Come trampolino di lancio per un’esplorazione spaziale più profonda.

Il Moonlight Initiative Servirebbe anche a scopi di navigazione, aiutando a costruire terreni su M.Con nuova precisione e routine. C’era una volta M.oon era associato solo a Terra grazie alla gravità del nostro pianeta. Con un file robustrada Rete satellitare, I messaggi possono passare istantaneamente da un punto blu opaco a un piccolo punto blu Il punto grigio è adiacente.

“Questo progetto consentirà l’esplorazione efficace di M.Creando una rete di comunicazione e navigazione affidabile ed efficiente attraverso una costellazione di satelliti lunari “, ha dichiarato oggi in conferenza stampa Elodie Viau, Direttore dell’ala per le telecomunicazioni e le applicazioni integrate dell’Agenzia spaziale europea.. “Ma questo sarà solo l’inizio … ci aiuterà a spianare la strada alle missioni su Marte e oltre.”

La conferenza stampa di oggi ha visto l’inizio di 12- per 18-Il periodo di studio mensile del progetto, durante il quale si svolge L’Agenzia spaziale europea parlerà con gli attori del settore privato Per capire meglio cos’è esattamente questa rete di comunicazione su M.Può assomigliare. La proposta arriva durante le prime fasi del boom dell’esplorazione spaziale. La missione Artemis della NASA è programmata per vedere di nuovo gli umani su MEntro il 2024, con SpaceX che vince un premio Contratto di costruzione per il Lunar Lander su Blue Origin di Jeff Bezos. Cina di recente Avvia la prima unità Per la sua stazione spaziale, che è un’impresa Le successive preoccupazioni sul suo missile sono state solo leggermente oscurate Non è disciplinato I piedi per terra.

Sebbene possano essere meno accattivanti di quelle mosse, sono mosse ESA Il piano è uno sforzo entusiasmanteReparti Transito umano e abitazione oltre la Terra. È un suggerimento serio su un punto di connessione tra i pianeti; “L’esplorazione sistematica del nostro ottavo continente: M.Oh, nelle parole di David Parker, direttore dell’Agenzia spaziale europea per l’esplorazione umana e robotica. “Con lorooon è un repository di quattro E mezzo miliardo di anni di storia del sistema solare, ma abbiamo appena iniziato a svelarne i segreti “.

La rappresentazione di un artista di come potrebbe essere una presenza umana permanente sulla luna.

La rappresentazione di un artista di quella che è una presenza umana duratura su M.Può assomigliare.
Una precisazione: ESA – P. Carril

a comunicato stampa Pubblicato insieme alle notizie di oggi , L’Agenzia spaziale europea ha elencato alcuni dei vantaggi che un tale programma fornirebbe, tra cui Missioni in grado di atterrare ovunque sulla MOh, i radioastronomi sono stati in grado di creare osservatori sulla rotta M.Sul lato oscuro del mondo, i rover si muovono più velocemente sulla superficie della luna, il funzionamento remoto dei veicoli lunari e, forse, la cosa più importante, l’opportunità di posizionare permanentemente strumenti scientifici sulla MIn orbita lunare, risparmiando spazio sul carico utile e costi per future missioni extraterrestri.

Ha scelto l’Agenzia spaziale europea Due società satellitari per costruire la rete, tra cui Sari Satellite Technology, che era in precedenza Gli è stato assegnato un contratto per lavorare all’ESA Moon Pathfinder. Dopo 12- per 18-Periodo di studio al mese (dato Fattibilità del progetto) l’obiettivo è Per visualizzare il piano Al Consiglio dei Ministri dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per l’attuazione entro il 2022, con i primi satelliti Occupazione Entro la fine del 2020.

Altro: trovare il sito di atterraggio perfetto per la missione lunare della NASA sarà difficile

READ  Sospetta spazzatura spaziale proveniente dal lancio di un satellite che proietta luce sulla Columbia Britannica meridionale

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x