L’agenzia statunitense non riesce a tenere la tecnologia fuori dall’esercito cinese: rapporto | notizie di scienza e tecnologia

Il rapporto della Commissione di revisione dell’economia e della sicurezza USA-Cina afferma che il Dipartimento del Commercio è stato lento a elaborare un elenco di tecnologie sensibili che devono essere esaminate prima di esportare in Cina.

Il Dipartimento del Commercio degli Stati Uniti non è riuscito a fare la sua parte nel proteggere la sicurezza nazionale e nel tenere la tecnologia sensibile fuori dalle mani dell’esercito cinese, secondo un rapporto consultivo al Congresso degli Stati Uniti visto dall’agenzia di stampa Reuters.

Il rapporto della Commissione di revisione dell’economia e della sicurezza USA-Cina, che dovrebbe essere pubblicato martedì, ha affermato che il Dipartimento del Commercio ha tardato a stilare un elenco di tecnologie sensibili che dovrebbero essere esaminate prima di esportare in Cina.

Il rapporto afferma che i ritardi nello sviluppo dell’elenco delle tecnologie emergenti e fondamentali, come richiesto dalla legge del 2018, potrebbero esacerbare i rischi per la sicurezza nazionale.

Il rapporto, intitolato Unfinished Business: Export Control and Foreign Investment Reforms, afferma che il Dipartimento del Commercio, incaricato di rafforzare le leggi statunitensi sul controllo delle esportazioni, “finora non ha adempiuto alle proprie responsabilità”.

In una dichiarazione, il Dipartimento del Commercio ha rifiutato di rispondere direttamente alla mancanza di un elenco, ma ha osservato di aver pubblicato quattro regole sui controlli sulle tecnologie emergenti e altre sono in sospeso.

Ha anche affermato di aver ampliato la sua base di utenti finali militari e di aver aggiunto società al suo elenco di entità, impedendo ai fornitori statunitensi di vendere a società come Huawei Technologies e Hangzhou Hikvision.

Nel 2018, il Congresso ha rafforzato le politiche di esportazione degli Stati Uniti e il processo di screening degli investimenti esteri in risposta agli sforzi delle entità cinesi per acquisire tecnologia statunitense sensibile e utilizzare l’innovazione civile per l’esercito.

READ  Trump ha chiamato la folla riunita per il suo discorso prima delle rivolte in Campidoglio con "amorevole" nell'audio

Il rapporto si chiede se il ritardo di oltre due anni nella creazione della lista debba essere indagato dall’ispettore generale del Dipartimento del Commercio. Si chiede inoltre se l’autorità per far rispettare i controlli sulle esportazioni debba essere delegata a un’altra agenzia.

Il Congresso ha approvato l’Export Control Reform Act del 2018 per rendere più difficile l’esportazione di tecnologie chiave verso avversari come la Cina.

La legge ha ordinato al Dipartimento del Commercio di lavorare con altre agenzie per identificare le tecnologie emergenti o in via di sviluppo e le cosiddette tecnologie di base necessarie per realizzare articoli chiave come i semiconduttori che devono essere controllati.

Nel novembre 2018, il dipartimento ha pubblicato 45 esempi di tecnologie emergenti, incluso il riconoscimento facciale e vocale, ma nessun elenco è mai stato completato. Non ha ancora proposto un elenco di tecnologie fondamentali e ha invece richiesto input ad agosto su come definire la categoria.

La relazione fa riferimento ad alcune misure adottate dal Ministero del Commercio.

Il ministero ha proposto di organizzare programmi di editing genetico che faciliterebbero lo sviluppo di armi biologiche, ma la norma non è stata finalizzata. Ha anche emesso una regola provvisoria sulle immagini geospaziali che include le reti neurali per l’intelligenza artificiale.

Anche la tecnologia di sorveglianza avanzata ha ricevuto una certa attenzione, compresi i controlli sulle esportazioni per promuovere i diritti umani, a causa del suo utilizzo nello Xinjiang per detenere la minoranza musulmana uigura. Ma il dipartimento non ha ancora alcun controllo sui nuovi tipi di software di monitoraggio avanzato, afferma il rapporto.

La Commissione USA-Cina è stata creata dal Congresso 20 anni fa per riferire sulle implicazioni per la sicurezza nazionale del commercio con la Cina. Ora è presieduto da Caroline Bartholomew, nominata dal presidente della Camera Nancy Pelosi.

READ  Calgary abbasserà i limiti di velocità sulle strade secondarie residenziali da 50 a 40 km / h

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x