L’amministratore delegato di Pirelli vuole ridurre l’influenza cinese sul gommista-WSJ

L’amministratore delegato di Pirelli vuole ridurre l’influenza cinese sul gommista-WSJ

ROMA (Reuters) – L’amministratore delegato di lunga data di Pirelli ha avvertito che l’indipendenza della società è a rischio a causa della crescente influenza del suo azionista cinese, Sinochem, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal.

Il rapporto ha aggiunto che l’amministratore delegato di Pirelli Marco Tronchetti Provera ha detto martedì a funzionari governativi a Roma che Sinochem stava cercando di interferire con la gestione di Pirelli in modi proibiti da un accordo raggiunto quando ha acquistato la sua partecipazione nel 2015.

La cinese Sinochem detiene il 37% di Pirelli, mentre la Camfin di Tronchetti Provera ne detiene il 14%.

I rappresentanti di Sinochem hanno rifiutato di commentare il rapporto martedì. Nessun commento immediato da parte di Pirelli.

Due fonti hanno detto a Reuters il mese scorso che il governo italiano, che sta valutando il nuovo accordo di azionista di Pirelli tra Sinochem e Camfin, è preoccupato che consentirà a Sinochem di nominare più membri del consiglio e possibilmente selezionare amministratori delegati in futuro.

Il governo di destra italiano deve concordare un rinnovato patto di sindacato con regole di “golden power” volte a proteggere asset ritenuti strategici per il Paese, in un momento in cui i rapporti tra Cina e Paesi occidentali sono entrati in una fase tesa.

Le fonti hanno detto a Reuters che Roma dovrebbe prendere la sua decisione entro la fine di giugno.

(Segnalazione di Giulio Piovaccari; Scrittura di Keith Ware)

READ  Analisi: il piano fiscale globale del G7 potrebbe danneggiare in modo sproporzionato i giganti aziendali

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x