L’artista Pokemon rende la fantasia una realtà per i fan sauditi

GEDDA: Mitsuhiro Arita, il famoso animatore giapponese per il Gioco di Carte Collezionabili Pokemon GCC, ha incontrato per la prima volta i suoi fan sauditi a Jeddah nel villaggio degli anime di City Walk, uno dei nove distretti della stagione di Jeddah 2022.

Le sessioni di incontro dal 27 al 28 maggio hanno permesso ai fan di Arita di ascoltare e parlare con l’artista dietro i loro cartoni animati e giochi di carte preferiti d’infanzia.

Arita ha illustrato centinaia di carte Pokemon durante una carriera artistica di 26 anni che ha anche generato “Final Fantasy Games”, la trilogia di film “Berserk: The Golden Ages” – i preferiti in tutto il mondo per i fan di anime e Nintendo – e “Culdcept”.

“Ho supervisionato questi tre lavori, ma tutto ciò che mi interessava in quel momento era ottenere un risultato eccellente in tutti e tre i lavori, che amo allo stesso modo. Ma la mia ammirazione va a ColdSept. Per me è un’arte e mi sento orgoglioso che è tra i Miei affari”, ha detto ad Arab News in un’intervista esclusiva mentre firmava cartoline e autografi per i suoi fan.

“Coldcept” è una serie di videogiochi di strategia a turni sviluppati da OmiyaSoft in cui il giocatore attraversa una mappa e usa “carte” magiche simili a tavolette per sconfiggere gli avversari costringendoli ad atterrare in spazi designati e pagando una commissione, simile a Monopolio.

Nato nel 1971 a Fukuoka, in Giappone, Arita ora vive a Tokyo, dove ha iniziato la sua carriera come illustratore professionista nel 1996, con Pokemon TCG come suo primo progetto.

Velocitàleggere

• Le sessioni di Meet and Greet tenutesi dal 27 al 28 maggio hanno consentito ai fan di Arita di ascoltare e parlare con l’artista dietro i loro cartoni animati e giochi di carte preferiti dell’infanzia.

READ  Heathrow e Gatwick: la bellissima città italiana che la maggior parte dei turisti non conosce con "il miglior cibo del paese"

• Arita ha illustrato centinaia di carte Pokemon durante una carriera artistica di 26 anni che ha anche generato “Final Fantasy Games”, la trilogia di film “Berserk: The Golden Ages” – i preferiti in tutto il mondo per i fan di anime e Nintendo – e “Culdcept”.

• Ha disegnato e illustrato oltre 660 carte Pokemon e ha anche lavorato a Final Fantasy XI per 11 anni, oltre a disegnare riviste e libri di film.

Ha disegnato e illustrato oltre 660 carte Pokemon e ha anche lavorato a Final Fantasy XI per 11 anni, oltre a disegnare riviste e libri di film.

Arita, un’illustratrice autodidatta, ha detto che la sua ispirazione è stata Katsushika Hokusai, noto semplicemente come Hokusai, famoso per le sue “Trentasei vedute del Monte Fuji” e l’iconica serie di stampe xilografiche “La grande onda al largo di Kanagawa”.

“Quando ero al liceo, nel 1998, un mio amico mi presentò ‘Final Fantasy’ di Yoshitaka Amano. Di tanto in tanto disegnavo, Final Fantasy era un’ispirazione e Katsushika Hokusai era il mio artista e ruolo preferito modello.”

La talentuosa e ambiziosa Arita ha avuto la possibilità di impressionare i creatori di “Final Fantasy XI” quando hanno visto i suoi disegni nel libro “Arms and Armor” pubblicato nel 2004. Ha poi trascorso più di 11 anni a lavorare su Final Fantasy XI.

Arita ha detto: “Mi è piaciuto lavorare con il team che ha costruito il mondo di ‘Final Fantasy’. Ci divertivamo a lavorare insieme”.

I sauditi sono da tempo fan della cultura, della produzione di animazione e dell’illustrazione giapponesi, con il primo film d’animazione saudita-giapponese The Journey proiettato in tutto il mondo nel 2021.

READ  Vincitori del premio Seattle International Film Festival 2022

Arita ha consigliato ai giovani sauditi che desiderano diventare animatori di anime, manga o videogiochi di “guardare illustrazioni diverse più di una volta fino a quando le idee non sono chiare e assicurarsi di presentare anime che rappresentino la propria cultura saudita”.

Negli ultimi cinque anni, Arita ha viaggiato per il mondo, partecipando a eventi pubblici in Giappone, Stati Uniti, Cina, Italia e ora Arabia Saudita.

Arita ha detto che le sue opinioni sul regno sono cambiate durante la sua prima visita dopo aver incontrato il suo pubblico entusiasta che gli ha portato poster, poster e cartoline da firmare.

Come gesto di gratitudine, Arita ha disegnato un’illustrazione per City Walk in una trasmissione in diretta prima di dirigersi verso Anime Village dal suo hotel. L’illustrazione è disponibile per la vendita sul loro sito web https://linktr.ee/mitsuhiro Arita

Tra i fan c’era il 35enne uomo d’affari saudita Mohammed Fakhri, che deteneva un fascicolo di oltre 200 GCC Pokemon risalenti agli anni ’90 quando i bambini prendevano le loro carte Pokemon per mostrarle agli amici a scuola.

“Quando ho sentito che il designer del gioco arcade originale stava arrivando, volevo mostrargli il mio apprezzamento per ciò che esiste ancora, che esiste ancora. Non è solo una tendenza. È rimasto con noi, è parte di noi”, ha detto Fakhri ad Arab Notizia.

“Pokemon è stato il primo gioco di carte che abbia mai giocato. Abbiamo raccolto carte, le abbiamo acquistate, scambiate e abbiamo combattuto. Possiedo il mazzo di carte: è molto importante per i collezionisti”.

Fakhri ha detto che lui ei suoi amici vedono le carte come una forma d’arte.

READ  Guarda il misterioso cortometraggio di Jim Jarmusch appena realizzato per celebrare l'uscita dell'ultima collezione di Saint Laurent

Il fan di lunga data ha chiesto ad Arita un autografo unico, dicendo che è stato un “momento indimenticabile” per lui.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x