L’asteroide Nereus è volato via dalla Terra oggi. In 39 anni si possono estrarre 5 miliardi di dollari di metalli preziosi

Possibilità L’estrazione spaziale nel futuro La luce è stata bruscamente diffusa questo fine settimana quando un asteroide vicino alla Terra (NEA) chiamato 4.660 Nereus ha superato il nostro pianeta.

Con un valore di 5 miliardi di dollari in metalli preziosi e un diametro di 330 metri, Nereus non si è mai avvicinato al pericolo, avvicinandosi a 2,4 milioni di miglia/3,9 milioni di chilometri alle 13:51 UTC di sabato 11 dicembre 2021.

Questo è circa 10 volte la distanza tra la Terra e la Luna.

Allora perché tutta l’attenzione su Nereus?

Altro da ForbesEstrazione spaziale: gli scienziati hanno scoperto due asteroidi i cui minerali superano le riserve globali

Sembra che ci siano molti malintesi su quanto pericoloso – o meno – Nereus possa essere sulla Terra.

Questo perché Nereus appartiene a un sottogruppo di NEA noto come asteroidi Apollo, il che significa che ad un certo punto attraverserà il percorso dell’orbita terrestre.

È stato classificato come un oggetto vicino alla Terra “potenzialmente pericoloso”. Per quanto possa sembrare intimidatorio, la definizione ufficiale di “potenzialmente pericoloso” è un oggetto che può avvicinarsi alla Terra – abbastanza grande da causare un grave shock.

È infatti ciò che la NEA può fare in futuro che le è valso il soprannome di “Potential Danger”.

Altro da ForbesWebb: Uno dei più grandi capolavori dell’umanità sta per svolgersi nello spazio. Preparati per 29 giorni di mangiarsi le unghie

“4660 Nereus non è solo un asteroide vicino alla Terra, è anche classificato come un asteroide potenzialmente pericoloso, poiché volerà a soli 1,2 milioni di chilometri dalla Terra nel febbraio 2060”, ha affermato Frank Marchis, chief science officer di Unistellar, che produce digitale. telescopi. Questa è ancora cinque volte la distanza tra la Terra e la Luna.

Sebbene Nereus abbia volato in sicurezza attraverso la Terra questa volta a grande distanza, i Minatori Spaziali potrebbero tentare di atterrare su di essa quando si avvicina a quella volta nel 2060? Probabilmente. “Come ospite fisso sul nostro pianeta, Nereus può svolgere un ruolo importante nel futuro dell’esplorazione dello spazio, fornendo risorse chiave”, ha affermato Marches.

Si ritiene che Nereus sia composto da 4,71 miliardi di ferro, cobalto e nichel, anche se le osservazioni effettuate questo fine settimana dai telescopi terrestri miglioreranno le sue proprietà.

Ti auguro un cielo limpido e occhi spalancati.

READ  Caso di influenza aviaria confermato nell'Ontario orientale

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x