Lavrov ha detto che gli eserciti russo e turco scortano le navi che trasportano grano ucraino nel Mar Nero

Il 24 luglio il segretario generale della Lega araba Ahmed Aboul Gheit riceve il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov (Khaled Desouki/AFP/Getty Images)

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha dichiarato domenica che Russia e Turchia utilizzeranno le “marine militari” per scortare le navi che trasportano grano ucraino attraverso il Mar Nero fino al Bosforo una volta ripreso il trasporto.

Lavrov ha aggiunto che “un altro partecipante da identificare” accompagnerà le navi che trasportano grano ucraino, senza fornire ulteriori dettagli.

L’Ucraina libera le mine, consente alle navi di andare in alto mare, Russia e Turchia, con un altro partecipante, da determinare, scortando i convogli in [Bosporus] Lo ha detto Lavrov durante un incontro con il segretario generale della Lega degli Stati arabi, Ahmed Aboul Gheit, nella capitale egiziana, Il Cairo.

Nel frattempo, il ministero della Difesa turco ha affermato in un comunicato che “prosegue il coordinamento tra le autorità affinché la prima nave carica di grano inizi a salpare dai porti ucraini il prima possibile”.

Ucraina e Russia hanno concordato venerdì un accordo che consente la ripresa delle esportazioni di grano vitale dai porti ucraini del Mar Nero, un’importante svolta diplomatica volta ad alleviare una crisi alimentare globale innescata dalla guerra. Nell’ambito dell’accordo, le navi cerealicole attraverseranno un passaggio sicuro nel Mar Nero sotto la supervisione di piloti ucraini, quindi attraverseranno lo stretto del Bosforo, un’importante rotta di navigazione nel nord-ovest della Turchia, per raggiungere i mercati globali.

L’Ucraina ha accusato: Durante un precedente incontro con il suo omologo egiziano, Lavrov ha incolpato l’Ucraina per la stagnazione in qualsiasi ulteriore negoziato tra Mosca e Kiev.

“Non abbiamo alcun pregiudizio contro la ripresa dei negoziati su una gamma più ampia di questioni… le autorità ucraine, a cominciare dal presidente in giù… dichiarano costantemente che non ci saranno negoziati fino a quando l’Ucraina non sconfiggerà la Russia sul campo di battaglia”, ha affermato.
“Ma più continuano a chiedere all’Ucraina di combattere fino alla fine – e tutti capiamo cosa arriverà alla fine – più alto è il bilancio delle vittime e più a lungo durerà la situazione attuale”.

Il ministro degli Esteri russo, Sergey Lavrov, si rivolge alla riunione della Lega araba nella sua sede al Cairo, il 24 luglio.
Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov interviene alla riunione della Lega araba nella sua sede al Cairo, il 24 luglio (Khaled Desouky/AFP/Getty Images)

Giro in Africa: L’Egitto è la prima tappa del viaggio africano di Lavrov, dove incontrerà anche alti funzionari in Etiopia, Uganda e Repubblica del Congo. L’Egitto è il più grande importatore mondiale di grano e fa molto affidamento su Ucraina e Russia per nutrire la sua popolazione di 100 milioni di abitanti.

READ  Trump deve affrontare una prova della sua influenza da "creatore di re".

Il viaggio di Lavrov mira a raccogliere sostegno e riaffermare le alleanze con la Russia e arriva una settimana dopo che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha visitato Israele, la Cisgiordania e l’Arabia Saudita.

La maggior parte dei paesi africani non ha condannato l’invasione russa dell’Ucraina, poiché hanno cercato di mantenere un equilibrio nelle loro relazioni con la Russia e i paesi occidentali.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x