L’Azerbaigian e l’Italia discutono della situazione attuale e delle opportunità di cooperazione energetica [PHOTO]

L’Azerbaigian e l’Italia discutono della situazione attuale e delle opportunità di cooperazione energetica [PHOTO]

Di Aya Muhammad

L’Azerbaigian e l’Italia hanno discusso della situazione attuale e delle opportunità di cooperazione energetica, ha riferito Azernews, citando il Ministero dell’Energia.

La discussione si è svolta durante un incontro tra il ministro dell’Energia azero Parviz Shahbazov e l’amministratore delegato italiano Giuseppe Marion di Ansaldo Energia.

Durante l’incontro, il ministro lo ha informato sul lavoro svolto nel campo della trasformazione energetica nel Paese, sui progetti di energia verde e sui piani di esportazione di energia elettrica verde.

Ha osservato che il gas naturale in Azerbaigian mantiene un ruolo importante nella diversificazione delle fonti energetiche attraverso la produzione di elettricità. Shahbazov ha sottolineato che la cooperazione con aziende private in tutti i campi è una priorità.

A sua volta, Giuseppe Marino ha parlato delle attività dell’azienda, dei progetti globali completati e dei risultati raggiunti negli ultimi anni. È stato informato sui risultati delle centrali elettriche tradizionali nel campo della modifica di impianti e dispositivi per l’utilizzo del gas naturale e dell’idrogeno.

Le relazioni diplomatiche tra i due paesi sono state stabilite l’8 maggio 1992. La prima ambasciata d’Italia nel Caucaso meridionale è stata aperta in Azerbaigian nel 1997 e l’Ambasciata dell’Azerbaigian in Italia è operativa dal 2003.

L’Italia è stato uno dei primi paesi a esprimere sostegno all’integrità territoriale dell’Azerbaigian, nonché interesse a partecipare agli sforzi per ripristinare i territori liberati dell’Azerbaigian. L’anno scorso, Azernergy e Ansaldo Energia hanno firmato un accordo di cooperazione per la costruzione di infrastrutture energetiche nei territori liberati dell’Azerbaigian. Secondo l’accordo, Ansaldo Energia fornirà apparecchiature per quattro sottostazioni a 110 kV da costruire nelle regioni di Agdam, Kalbjar e Gubadli.

READ  Il Made in Italy ha bisogno di rinnovarsi?

L’Azerbaigian è un importante fornitore di energia per l’Italia. In Azerbaigian sono registrate più di 100 aziende italiane operanti in vari settori. Allo stesso tempo, le aziende italiane hanno concluso contratti del valore di oltre 10 miliardi di euro (11,8 miliardi di dollari) per progetti azeri all’interno e all’esterno del Paese. L’investimento totale dell’Azerbaigian nell’economia italiana è stimato in 1,7 miliardi di euro (2 miliardi di dollari), con l’Italia che investe circa 770 milioni di euro (910,8 milioni di dollari) in Azerbaigian.

Il volume degli scambi tra i due paesi ha raggiunto i 9,6 miliardi di dollari nel 2021 e l’Italia è stata anche il principale partner commerciale dell’Azerbaigian.

Aya Lamhamed è una giornalista di Azer News, seguila su Twitter: Incorpora il tweet

Seguici su Twitter
Incorpora il tweet

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x