Le forze russe e ucraine si scambiano colpi di artiglieria nonostante gli ordini di tregua di Putin

Le forze russe e ucraine hanno scambiato colpi di artiglieria in Ucraina venerdì, anche dopo che Mosca ha dichiarato di aver ordinato alle sue forze di cessare il fuoco per una tregua unilaterale che Kiev ha rifiutato con veemenza.

Il presidente russo Vladimir Putin ha ordinato un cessate il fuoco di 36 ore a partire da mezzogiorno di venerdì per celebrare il Natale ortodosso. Kiev ha dichiarato di non avere intenzione di fermare i combattimenti, liquidando la presunta tregua come un tentativo di Mosca di guadagnare tempo per rafforzare le forze che hanno subito pesanti perdite questa settimana.

“Qualche cessate il fuoco? Hai sentito?” ha detto un soldato ucraino usando il nome di battaglia Vyshnya, mentre un’esplosione risuonava in lontananza sulla linea del fronte vicino a Kreminna, nell’Ucraina orientale.

“Cosa vogliono ottenere se continuano a sparare? Lo sappiamo, ci è stato insegnato a non fidarci di loro”.

Il ministero della Difesa russo ha affermato che le sue forze hanno iniziato a monitorare il cessate il fuoco da mezzogiorno, ora di Mosca, “lungo l’intera linea di contatto” nel conflitto, ma ha affermato che l’Ucraina ha continuato a bombardare aree popolate e posizioni militari.

Un residente locale spinge la sua bicicletta lungo una strada oltre le trappole dei carri armati e le macerie a Pakhmut, nella regione di Donetsk, in Ucraina, venerdì. (Dimitar Delkov/AFP/Getty Images)

I giornalisti di Reuters hanno sentito delle esplosioni, che le forze ucraine hanno descritto come un attacco missilistico russo. Gli ucraini hanno risposto al fuoco dei carri armati.

Gli ucraini hanno detto che era più tranquillo che in molti altri giorni perché il tempo nevoso rendeva difficile per i droni volare e mirare agli obiettivi.

Uno di loro ha detto, coprendosi il volto con un fazzoletto: “Oggi la situazione è esattamente la stessa di ieri, l’altro ieri, la settimana scorsa e il mese scorso”. “È inutile parlare con loro, credere alle loro promesse, ordini e decisioni”.

Non è stato immediatamente possibile determinare se ci fosse una diminuzione dei combattimenti in altre località.

guarda | L’Ucraina respinge la richiesta di Putin per un cessate il fuoco:

L’Ucraina respinge la richiesta di cessate il fuoco di Putin, dicendo che è una copertura

Un testimone a Donetsk, la capitale regionale occupata dai russi vicino al fronte, ha descritto il fuoco di artiglieria sparato da posizioni filo-russe alla periferia della città dopo che l’armistizio avrebbe dovuto entrare in vigore.

Il governatore ucraino della provincia di Luhansk a est della linea del fronte, Serhiy Hayday, ha affermato che nelle prime tre ore del presunto cessate il fuoco, i russi hanno bombardato le posizioni ucraine 14 volte e preso d’assalto un singolo insediamento tre volte.

La Chiesa ortodossa russa celebra il Natale il 7 gennaio. La principale Chiesa ortodossa in Ucraina ha rifiutato l’autorità di Mosca e molti ucraini hanno cambiato il loro calendario per celebrare il Natale il 25 dicembre, come in Occidente.

Putin ha partecipato a un servizio di persona all’interno della cattedrale del Cremlino piuttosto che unirsi ad altri fedeli in una cerimonia pubblica. La televisione di stato ha mostrato due filmati in diretta di Putin all’interno della cattedrale dorata dell’Annunciazione mentre i sacerdoti ortodossi celebravano le preghiere di mezzanotte, note come la Divina Liturgia.

Veicoli da combattimento dell’Ucraina

Washington ha svelato un pacchetto di aiuti militari statunitensi da 3,75 miliardi di dollari per l’Ucraina e i suoi alleati colpiti dalla guerra, e per la prima volta Kiev ha inviato il Bradley Fighting Vehicle dell’esercito americano.

Il culmine di questa settimana è stato che anche la Germania e la Francia si sono impegnate a fornire veicoli corazzati, soddisfacendo finalmente una delle richieste più urgenti di Kiev da parte dei suoi alleati, per l’armatura per sconfiggere i carri armati russi nelle battaglie meccanizzate.

guarda | La gente a Kiev è scettica sul cessate il fuoco di Putin:

La gente per le strade di Kiev è sospettosa del cessate il fuoco di Putin

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha difeso i Bradley a Washington il mese scorso durante il suo primo viaggio all’estero dall’inizio della guerra, ha detto venerdì che sono “esattamente ciò di cui c’è bisogno”.

Il pacchetto statunitense include anche i missili di difesa aerea Sea Sparrow e il pacchetto tedesco include i missili Patriot, che Washington ha presentato il mese scorso.

Poco prima dell’inizio del cessate il fuoco, i razzi hanno colpito un edificio residenziale nella città ucraina di Kramatorsk vicino alla linea del fronte orientale, distruggendo 14 case, anche se non ci sono state vittime poiché molte persone sono fuggite.

“È brutto, molto brutto, abbiamo bisogno di pressione [Russian forces], lasciali andare, forse più sistemi di difesa aerea aiuteranno. Questo accade abbastanza spesso, e non solo nelle occasioni festive. “Ogni due giorni”, ha detto Oleksandr, 36 anni, fuori da un supermercato al momento dell’attacco.

Il governatore della regione ha detto che un soccorritore è stato ucciso e altri quattro feriti dopo che le forze russe hanno bombardato un corpo dei vigili del fuoco nella città meridionale di Kherson prima di una scadenza nelle prime ore di venerdì mattina. Reuters non ha potuto verificarlo immediatamente.

“Natale da copertina”

Zelensky ha rifiutato un cessate il fuoco immediato come stratagemma della Russia per guadagnare tempo dopo aver subito perdite paralizzanti in prima linea. Dozzine di soldati russi sono stati uccisi in un singolo attacco durante le vacanze di Capodanno.

Laura Cooper, il vice segretario alla difesa degli Stati Uniti che si concentra su Russia e Ucraina, venerdì ha osservato ai giornalisti a Washington che la dichiarazione di Putin sul cessate il fuoco dovrebbe essere presa con le pinze.

“Questo è lo stesso ragazzo che ha detto che non avrebbe invaso l’Ucraina”, ha detto Cooper.

La Russia ha invaso l’Ucraina il 24 febbraio, dando inizio a una guerra che ha ucciso decine di migliaia e sfollato milioni di ucraini. Con le armi e il sostegno finanziario degli Stati Uniti e dell’Europa, l’Ucraina è riuscita a espellere la Russia da alcune delle sue terre, ma le battaglie infuriano a est ea sud.

Lo stato maggiore dell’esercito ucraino ha affermato che i suoi soldati hanno respinto i ripetuti attacchi russi nell’ultimo giorno, con Mosca concentrata sul tentativo di catturare le città di Donetsk.

READ  Pelosi dice a Taiwan che il mondo si trova di fronte a una scelta tra democrazia e autoritarismo

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x