Le sette defezioni lasciano McWilliams e l’Irlanda di fronte a un compito arduo

L’allenatore della nazionale femminile irlandese Greg McWilliams ha ammesso che la perdita di un numero significativo della sua squadra contro i Sevens si è rivelata una sfida in quanto sembra che la sua squadra affronterà l’Inghilterra numero uno del mondo al Campionato Sei Nazioni a Wilford Road domenica (12:00) .

Con l’imminente ritorno delle World Sevens Series a Langford, in Canada, alla fine di questo mese, McWilliams mancherà cinque della sua linea difensiva dalla vittoria per 29-8 sull’Italia a Musgrave Park domenica scorsa negli ultimi due round del torneo. torneo.

Lucy Mulhall, Amy-Lee Murphy Crowe, Eve Higgins, Stacy Flood e Pephen Parsons sono tornati sui Sette per il momento, mentre la coppia d’attacco Brittany Hogan e Anna McGahn – che ha anche partecipato al Campionato Sei Nazioni di quest’anno – lo faranno. In un modo simile.

Gli infortuni a Sam Monaghan e Aoife Wafer indeboliscono ulteriormente la mano di McWilliams, anche se il veterano Sene Naoupu guida un gruppo di sette giocatori chiamati in rosa prima dello scontro con i Red Roses questo fine settimana.

“È stato davvero difficile. Mi ha fatto pensare alle cose in modo diverso. Devi sfidare te stesso e io ho una squadra che sfida me, per cercare di assicurarci di avere il miglior piano e il modo migliore per andare avanti per il gruppo”, ha detto McWilliams .

“So che anche i giocatori sono delusi perché non possono giocare contro l’Inghilterra, ma capiscono anche il quadro più ampio. C’è un torneo molto grande in Europa per cercare di unirsi alla Rugby World Cup Sevens entro la fine dell’anno.

READ  Paul Gascoigne ricorda il momento "spaventoso" di 8.000 fan travolti in vacanza in Italia

grande opportunità

“E’ una di quelle cose, ti svegli dopo la partita dell’Italia e ti rendi conto che questi giocatori ti mancheranno. Allo stesso tempo, ho fiducia nelle persone che abbiamo. È una grande opportunità per loro. Sono emozionati e sono eccitato, quindi è tutto normale”.

Anche se dover cambiare la sua squadra in misura così massiccia nella partita di domenica è tutt’altro che uno scenario ideale, l’Irlanda sarebbe fuori dalla classifica in questa competizione, indipendentemente dalla squadra con cui avrebbero potuto giocare.

I 31 tentativi e i 189 punti che l’Inghilterra ha accumulato sotto Simon Middleton nelle tre partite finora forniscono una chiara indicazione di quanto sia difficile il compito che l’Irlanda dovrà affrontare a Leicester questo fine settimana.

“Penso che la cosa principale sia che questo sia solo un altro buon apprendimento per noi. C’è un grande piano. Sono un allenatore ambizioso. Non avrei fatto questo lavoro se non avessi creduto nell’IRFU e nei giocatori. Io credere totalmente nel nostro gruppo di giocatori. Questo sarà uno di quei giorni in cui impareremo molto su noi stessi.

“Se potessimo essere competitivi e metterli contro l’Inghilterra sarebbe fantastico, ma sono di gran lunga la migliore squadra del mondo. Penso che al momento siano decisamente 15 o 20 punti di vantaggio sulla Francia, probabilmente più di me ho visto”, ha aggiunto McWilliams.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x