Le squadre di soccorso faticano a raggiungere le case sommerse in India dopo inondazioni e frane

Sabato, le squadre di soccorso in India hanno lottato attraverso spessi fanghi e detriti per raggiungere dozzine di case sommerse mentre il bilancio delle vittime per frane e incidenti causati dalle piogge monsoniche torrenziali è salito a 125.

Gli esperti hanno affermato che nel Maharashtra si verificano forti piogge a luglio da quattro decenni.

Le forti piogge della durata di diversi giorni hanno gravemente colpito la vita di centinaia di migliaia di persone, mentre i grandi fiumi rischiano di inondare le loro sponde.

Un alto funzionario del governo del Maharashtra ha detto che il bilancio delle vittime a Thalia, 180 km a sud-est della capitale finanziaria Mumbai, è salito a 42 con altri quattro corpi recuperati dopo che le frane hanno distrutto la maggior parte delle case del villaggio.

Il funzionario, che ha chiesto di non essere identificato perché non autorizzato a parlare con i media, ha detto: “Ci sono ancora 40 persone intrappolate. La probabilità che vengano salvate vive è scarsa perché sono rimaste intrappolate nel fango per più di 36 ore.” .

Sabato il personale della National Disaster Response Force cerca le vittime dopo una frana a Thalia, in India. (Indranil Mukherjee/AFP/Getty Images)

Il funzionario ha detto che i soccorritori stavano cercando le vittime della frana in altri quattro luoghi dello stato.

Il maltempo ha colpito diverse parti del mondo nelle ultime settimane, con inondazioni in cina e Europa occidentale e Ondate di calore in Nord America, sollevando nuove preoccupazioni sull’impatto del cambiamento climatico.

Parti della costa occidentale dell’India hanno ricevuto fino a 594 mm di pioggia, costringendo le autorità a spostare le persone dalle aree vulnerabili mentre rilasciavano acqua dalle dighe che stavano per traboccare. La stazione di collina a Mahabaleshwar ha registrato le precipitazioni più alte di sempre.

Sono state salvate decine di migliaia

“Circa 90.000 persone sono state salvate dalle aree colpite dall’alluvione”, ha dichiarato il governo dello stato del Maharashtra in una nota, mentre le autorità rilasciavano acqua dalle dighe traboccanti.

Migliaia di camion sono rimasti bloccati per più di 24 ore su un’autostrada che collega Mumbai al centro tecnologico meridionale di Bangalore, con la strada in alcuni punti affondata.

Il personale della National Disaster Response Force ha aiutato a far uscire le persone da un’area allagata a Kolhapur, in India, sabato. (Abhijit Gurjar/Reuters)

Il primo ministro Narendra Modi si è detto preoccupato per la perdita di vite umane.

“La situazione in Maharashtra a causa delle forti piogge viene monitorata da vicino e viene fornita assistenza alle persone colpite”, ha detto Modi su Twitter venerdì.

Nello stato meridionale di Telangana, forti piogge hanno causato inondazioni nella capitale dello stato Hyderabad e in altre zone basse.

Si sa che più di 40 persone sono morte a Thalia, in India, secondo un alto funzionario del governo del Maharashtra che ha parlato con Reuters. (Indranil Mukherjee/AFP/Getty Images)

Gli ecologisti indiani hanno avvertito che il cambiamento climatico e la costruzione casuale nelle fragili aree costiere potrebbero portare a più disastri.

“L’indignazione causata dalle piogge che hanno colpito Mahabaleshwar… un forte avvertimento contro ulteriori manomissioni dei Ghati occidentali, ecologicamente fragili”, ha detto su Twitter l’economista ambientale Devendra Sharma, riferendosi alla cresta lungo la costa occidentale dell’India.

READ  Immagini di New York finalmente sotto il ghiaccio

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x