L’ex avvocato di Trump chiede al giudice di annullare una causa per macchine elettorali da 1,3 miliardi di dollari

Sydney Powell, l’avvocato che ha consigliato la campagna del presidente degli Stati Uniti Donald Trump, lunedì ha chiesto a un giudice di ritirare una causa da 1,3 miliardi di dollari accusandola di aver diffuso false teorie del complotto sulle elezioni presidenziali di novembre.

In una causa in un tribunale federale di Washington, Powell ha affermato che “non vi era alcuna base” per la causa intentata da Dominion Voting Systems Inc. a gennaio.

Powell, che è rappresentata da tre avvocati, ha affermato che le affermazioni che ha portato al Dominion di Denver sono protette dal diritto alla libertà di parola ai sensi del Primo Emendamento alla Costituzione degli Stati Uniti.

Ha detto che le sue affermazioni su Dominion dovevano essere esagerate e che “le persone ragionevoli non accetteranno tali dichiarazioni come fatti, ma le vedranno solo come accuse in attesa di giudizio da parte dei tribunali attraverso il processo di sconto”.

L’avvocato di Dominion, Tom Claire, ha dichiarato in una dichiarazione che la società è desiderosa di portare avanti il ​​caso, aggiungendo che “il tentativo di Powell di archiviare il caso contraddice la sua affermazione di voler testimoniare in tribunale”.

Powell, che è apparso con l’avvocato di Trump Rudy Giuliani, ha accusato senza prove in una conferenza stampa a novembre che i sistemi di voto elettronico di Dominion hanno deviato milioni di voti al democratico Joe Biden.

Nelle successive apparizioni sui media, Powell affermò falsamente che la Dominion Corporation era stata creata in Venezuela per truccare le elezioni del defunto presidente di quel paese, Hugo Chavez, e che Dominion aveva corrotto funzionari georgiani in cambio di un contratto senza offerta.

READ  Merrick Garland si impegna a prendere di mira i suprematisti bianchi come Attorney General | Merrick Garland

Nella loro causa, gli avvocati di Dominion hanno detto, “le accuse selvagge di Powell sono chiaramente false”.

Trump si è riferito a Powell come uno dei suoi “meravigliosi avvocati e rappresentanti” in un tweet del 14 novembre.

Giuliani e un altro consulente legale di Trump, Gina Ellis, in seguito hanno preso le distanze da Powell, dicendo in una dichiarazione elettorale che Powell “non è un membro del team legale di Trump”.

Dominion ha una causa simile pendente contro Giuliani, che chiede anche $ 1,3 miliardi di danni. Ha anche detto che le sue osservazioni erano discorsi costituzionalmente protetti.

Per due mesi dopo aver perso contro la candidatura per la rielezione di Biden, Trump ha sostenuto ad alta voce di aver perso a causa di frodi elettorali dilaganti, accuse respinte da diversi tribunali e funzionari delle elezioni statali.

(Preparato da Jan Wolfe; Montaggio di Scott Malone e Peter Cooney)

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x