L’export di vino italiano supera i livelli pre-pandemia

Le esportazioni di vino italiano hanno recuperato abbastanza da superare i livelli pre-pandemia durante la prima metà di quest’anno, secondo un rapporto preliminare della società di consulenza Nomisma, direzione Rapporti di citazione Xinhua.

Il rapporto afferma che le esportazioni di vino nei primi sei mesi di quest’anno sono state del 6,8% superiori ai livelli del 2019.

Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso – quando le esportazioni sono diminuite leggermente rispetto ai livelli del 2019 a causa del rallentamento economico causato dalla pandemia di coronavirus – l’aumento quest’anno è stato ancora maggiore, con esportazioni in crescita del 7,1 per cento nei primi sei mesi.

Nomisma ha affermato che le esportazioni verso la Cina hanno aperto la strada rispetto allo scorso anno, crescendo del 36,8 percento. Le esportazioni verso la Russia, che sono aumentate del 29,4 per cento, hanno visto forti guadagni, seguite dalle esportazioni verso la Germania che sono aumentate del 9,3 per cento.

I principali mercati di esportazione che non hanno tenuto il passo con la tendenza generale sono stati gli Stati Uniti, dove le esportazioni sono aumentate di un modesto 1%, il Canada, dove sono aumentate solo del 2,5%, e la Gran Bretagna, dove le esportazioni di vino italiano sono diminuite dello 0,4% rispetto allo scorso anno.

Nomisma ha affermato che l’aumento annuale registrato quest’anno è stato “il trend di aumento più evidente registrato negli ultimi anni” e che ha contribuito a compensare i cali nel 2020.

I dati provengono dal Vinitaly-Nomisma Wine Monitor, che rilascerà il suo report completo durante la fiera del vino Vinitaly di ottobre.

READ  3 motivi per cui creare il team giusto è fondamentale per la tua attività

“Il settore del vino è finalmente uscito dalla sua crisi senza precedenti” dovuta alla pandemia, ha affermato Giovanni Mantovani, direttore generale di Veronafiere. Veronafiere è l’ente capostipite della Cantina Vinitaly.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x