Lezioni manageriali dal calcio

Scuciture durante Finale del campionato europeo di calcio Si potrebbe immaginare che due dirigenti aziendali lavorino sulla linea laterale. Uno di loro era Roberto Mancini, l’allenatore dell’Italia ben vestito, che è stato spesso visto salutare con rabbia la sua squadra. Il suo avversario, Gareth Southgate, l’allenatore dell’Inghilterra, indossava una tuta ma era più calmo, fermandosi spesso per consultarsi con i suoi compagni di squadra.

Ascolta questa storia

Goditi più audio e podcast iOS o Android.

I due rappresentano approcci diversi alla gestione del calcio. Mr Mancini ha un approccio autoritario, simile a quello di Sir Alex Ferguson, l’ex allenatore del Manchester United, famoso per essersi avvicinato così tanto ai suoi giocatori che il fidanzamento è diventato noto come il “trattamento dell’asciugacapelli”. Southgate è considerato un personaggio più flessibile e inclusivo. Durante il torneo, si è preso il tempo per rendere omaggio agli sforzi di alcuni membri della squadra di riserva che non sono mai scesi in campo. Come molti dirigenti contemporanei, Southgate è stato promosso dall’interno, gestendo la squadra inglese Under 21 prima di diventare allenatore della prima squadra. Il risultato è stato che ha avuto un rapporto forte e duraturo con molti giocatori.

Dal punto di vista aziendale, Mancini può essere visto come simile a Jack Welch, il leggendario ex presidente della General Electric, o il grintoso capo di un gruppo di private equity. Al contrario, lo stile di Southgate assomiglia a quello della nuova razza socialmente consapevole di manager aziendali. Ha sostenuto i suoi giocatori quando “cavalcano” per protestare contro il razzismo e ha scritto una lettera ai tifosi dell’Inghilterra, affermando che era dovere dei giocatori “continuare a impegnarsi con il pubblico su questioni come l’uguaglianza, l’inclusione e l’ingiustizia razziale, mentre si utilizza il potere delle loro voci per aiutare a informare le discussioni, aumentare la consapevolezza ed educare”. È facile immaginare quei sentimenti che provengono dalla bocca di Paul Pullman, che era il presidente di Unilever che aveva sostenuto un modello di business sostenibile per il gigante dei beni di consumo. Questo non vuol dire che Southgate manchi di una serie difficile. Uno dei suoi primi atti come direttore di proiezione è stato Wayne Rooney, la mascotte della Vecchia Inghilterra, e ha sospeso alcune delle sue star per cattiva condotta.

La vittoria finale dell’Italia fa venire la tentazione di dire che questo dimostri i grandi vantaggi dello stile di gestione più aggressivo di Mancini. Dopotutto, la finale ha segnato la 34a partita consecutiva sotto la sua guida in cui l’Italia ha evitato la sconfitta. Questa è stata una svolta completa dopo che la squadra non è riuscita a qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018 sotto il predecessore di Mancini. L’Italia ha iniziato il torneo con un ranking mondiale inferiore rispetto all’Inghilterra, che ha avuto anche un vantaggio casalingo nella partita.

Ma la finale è stata eccezionalmente vicina. Le squadre erano in parità dopo l’originale e gli straordinari; Se un calcio di rigore inglese avesse colpito il palo invece che l’esterno, il risultato sarebbe potuto essere diverso. Southgate merita anche il merito di aver portato l’Inghilterra a una finale importante per la prima volta in 55 anni, dopo averli portati alle semifinali della Coppa del Mondo nel 2018. Sotto la guida del suo predecessore, la squadra è stata eliminata da Euro 2016 dall’Islanda . , pesciolino sferico. In un periodo di polarizzazione, Southgate è ampiamente ammirato per la sua gentilezza e modestia.

L’aggressività di Mister Mancini ha creato problemi in passato. Un anno dopo aver guidato il Manchester City al titolo della Premier League nel 2012, è stato licenziato per le preoccupazioni sulla sua abitudine di criticare duramente i suoi giocatori in pubblico e di essere “solo e congelato” con uno staff in sottofondo. Un giocatore ha inviato un messaggio a un giornalista “Possiamo già mettere lo champagne nel ghiaccio?” A proposito di voci sulla partenza del regista. Dopo la sua partenza dal City, ha avuto tre periodi falliti nella gestione del club prima di prendere il lavoro italiano nel 2018.

Nel mondo aziendale, la moda si è spostata più verso lo stile di gestione di Southgate. Nel calcio come negli affari, una gestione coraggiosa può funzionare per un po’. Ma riesce solo se è accompagnato da altre qualità.

Ciò che unisce i signori Mancini e Southgate è la loro meticolosa attenzione ai dettagli. E qualsiasi manager, nel calcio o negli affari, vale quanto la squadra a sua disposizione. Se Mancini o Southgate fossero stati a capo di una squadra di un paese più piccolo con meno risorse, non sarebbero arrivati ​​in finale. Come ha saggiamente osservato Warren Buffett, “Quando un’azienda con una buona reputazione ha a che fare con un’azienda con una cattiva reputazione in termini economici, la reputazione dell’azienda rimane la stessa”.

Una versione online di questo articolo è stata pubblicata il 14 luglio 2021

Questo articolo è apparso nella sezione business dell’edizione cartacea sotto il titolo “Vari Playgrounds”

READ  Riepilogo delle notizie: 13 morti dopo gli attentati sul ciglio della strada, a seguito di un attacco a una scuola femminile in Afghanistan

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x