L’influencer e la principessa diciassettenne è l’erede al defunto trono d’Italia

  • L’influencer adolescente Vittoria de Savoia è la prima erede della famiglia Savoia in 1.000 anni.
  • La monarchia di Casa Savoia in Italia è scaduta da quando è stata abolita 75 anni fa.
  • La cugina e rivale di Vitoria ha detto al New York Times che il suo status era “assolutamente illegale”.
  • Visita la home page di Insider per altre storie.

La Casa Savoia ora è una monarchia, ma se l’Italia non diventasse una repubblica 75 anni fa, l’attuale ereditiera Vittoria Cristina Chiara Adelaide Maria sarebbe sulla buona strada per diventare la sua prima regina in 1.000 anni.

All’età di 17 anni, la principessa Vittoria di Savoia è nota per essere la regina Effetto Instagram Ma la sua posizione nella Casa Savoia non è molto conosciuta.

Secondo un rapporto del New York TimesVittoria ha anche ereditato il suo ruolo di principessa Carignano, sua casa ancestrale, nel giorno del suo sedicesimo compleanno dal nonno Vittorio Emanuele di Savoia, figlio dell’ultimo re d’Italia.

Il rapporto aggiunge che secondo un decreto ufficiale emanato nel 2019, “il Duca di Savoia, Principe di Napoli, e per grazia di Dio, erede del capo della casa reale di Savoia” ha modificato una legge medievale che limitava la linea reale di successione ad esclusione di eredi femminili.

“È stato il miglior regalo che potesse farmi”, ha detto al quotidiano Vittoria, che vive a Parigi e ha più di 39.000 follower su Instagram.

L’adolescente è la figlia maggiore dell’attrice francese Clotilde Coro e del principe Emmanuel Filiberto de Savoia, un personaggio televisivo italiano che usa il titolo di Principe di Venezia ed è stato esiliato dall’Italia fino all’età di trent’anni, Il Guardian ha riferito in precedenza.

READ  È una notte da incorniciare!

Sebbene non sia chiaro quale sarà il futuro ruolo di Vittoria dopo aver completato i suoi studi a Londra, suo padre ha detto a Insider che la sua naturale “curiosità” sarebbe stata ben sfruttata.

Il principe Emmanuel ha detto che credeva che la nomina di sua figlia fosse un cambiamento necessario nella tradizione al fine di modernizzare e riflettere l’attuale clima sociale.

Ha detto a Insider: “Il tempo si sta evolvendo e penso che sia un passo molto importante. È importante dimostrare che nelle monarchie, qualcosa che potrebbe sembrare vecchio, con valori di 1.000 anni, può cambiare ed entrare in un nuovo mondo”.

Un post condiviso da di Savoia vittoria🇮🇹 (@ vittoria.disavoia)

Il New York Times ha riferito che mentre Vitoria è soddisfatta della sua quota di partecipazione revocata, un altro ramo della Savoia ha espresso la sua disapprovazione.

Il principe Aimon de Savoia Aosta, suo cugino ed erede pretendente rivale che lavora per la Pirelli Tyre Company di Mosca, ha definito “del tutto illegale” al giornale lo status di Vitoria.

Il principe Emmanuel ha detto a Insider: “Purtroppo in tutte le famiglie, specialmente nelle famiglie importanti, c’è sempre un ramo che vuole sostituire l’altro”.

Ha detto: “L’altro ramo, Aosta, ha sempre voluto sostituirci. Adesso dicono che sarà un erede, beh, non c’è il trono, ma la famiglia”.

Ha continuato: “Questa è una totale assurdità perché puoi vedere chi è stato esiliato nella Repubblica d’Italia quando avevano paura del ritorno della monarchia. Eravamo mio nonno, mio ​​padre e io”, aggiungendo che la disputa non ha motivi finanziari come recita il titolo. Solo la situazione.

Nonostante ciò, la famiglia sembra litigare per un ruolo che ufficialmente non esiste più. Talia Lacretz di Insider in precedenza aveva riferito che l’Italia divenne una repubblica nel 1946 dopo un referendum che pose fine al governo della famiglia reale.

L’ultimo re d’Italia, Vittorio Emanuele III, fu una figura controversa per tutta la vita. Secondo la BBCDurante il suo regno, ha dato origine al regime fascista di Benito Mussolini e ha firmato leggi che legalizzano la persecuzione degli ebrei nel 1938.

La BBC ha anche riferito che l’ex re fu esiliato in Egitto, dove morì nel 1947.

Secondo il rapporto del New York Times, il ramo familiare di Aosta ha affermato che la legge che limita la successione reale ai maschi non dovrebbe essere modificata fino al ripristino della monarchia – una possibilità rara, ha detto il principe Emmanuel a Insider.

“A dire il vero, l’Italia è stata una repubblica per 70 anni. Non credo che la monarchia possa tornare indietro”, ha detto.

Insider non è riuscito a contattare il principe Aimone di Savoia Aosta per un commento.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x