L’Italia accoglie antichità contrabbandate dai musei americani

Giovedì, il Ministro della Cultura italiano ha accolto con favore la restituzione di 201 preziose antichità per un valore di oltre 10 milioni di euro (11 milioni di dollari) che si trovavano in prestigiosi musei e gallerie americane dopo essere state illegalmente contrabbandate negli ultimi decenni.

Erano tra le migliaia di manufatti sequestrati ai contrabbandieri o restituiti in Italia quest’anno in importanti operazioni che hanno preso di mira anche bande di contrabbandieri in Belgio, Paesi Bassi, Svizzera e Germania.

Delle 201 opere restituite da funzionari statunitensi all’inizio di questo mese, 161 sono state restituite in Italia mentre 40 sono in mostra al Consolato Generale d’Italia a New York fino a marzo 2022.

“Queste opere d’arte, come è successo tante volte in passato, non finiranno per essere tutte in un grande museo”, ha detto il ministro della Cultura Dario Franceschini in conferenza stampa. Verranno invece restituiti nei luoghi in cui sono stati rubati per essere esposti nei musei lì.

“Questo è anche un meraviglioso processo di rimpatrio che aggiungerà valore al nostro Paese eccezionale come un vasto museo. Sono opere d’arte di assoluta importanza che attireranno persone in quei luoghi e regioni”, ha affermato Franceschini.

I pezzi americani includevano 96 oggetti che erano nella collezione del Museo Fordham di arte greca, etrusca e romana, comprese ceramiche e anfore antiche. Una statuina in terracotta intitolata risalente al IV secolo a.C. sequestrata alla Galleria di New York; Sei oggetti sono tornati dal Getty Museum, tra cui un grande vaso etrusco in ceramica.

La maggior parte della cache rubata è stata fatta risalire alle attività di Edoardo Almagia, cittadino italiano che viveva a New York. Le accuse contro di lui sono state ritirate in Italia nel 2006 per prescrizione, ma nel 2013 un giudice di Roma ha ordinato la confisca di tutte le sue antichità sia a New York che a Napoli. Rimane latitante in Italia, secondo l’ufficio del procuratore generale di Manhattan.

READ  La star di GOT7 Yugyeom lascia la JYP Entertainment per partecipare ad AOMG

Un’importante operazione ha assicurato quasi 800 manufatti dell’antica Daunia, che si trovava sulla penisola del Gargano nel nord della Puglia, mentre un’altra operazione ha smantellato un anello di contrabbando di manufatti dalle civiltà meridionali italiane operanti nel Nord Europa. 13 persone sono indagate in questo caso, che ha portato al recupero di 2.000 manufatti.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x