L’Italia chiede ai Paesi del G20 di attuare le sanzioni del G7 contro la Russia

L’Italia chiede ai Paesi del G20 di attuare le sanzioni del G7 contro la Russia

Il ministro dell’Economia italiano Giancarlo Giorgetti ha detto giovedì che le sanzioni imposte dai membri del G7 contro la Russia per la sua invasione dell’Ucraina dovrebbero essere estese anche a tutti i paesi del G20. Lo ha detto il ministro delle Finanze italiano a margine del vertice finanziario del G7 a Bangalore. “Altrimenti, la Russia sta aggirando il regime delle sanzioni, e gli effetti potrebbero essere inferiori alle nostre aspettative”, ha spiegato il ministro. Guardiano.

In precedenza, il ministro delle finanze giapponese Shunichi Suzuki ha affermato che l’incontro del G7 discuterà del sostegno all’Ucraina e delle sanzioni contro la Russia. “Continueremo a coordinarci strettamente con il G7 e la comunità internazionale per migliorare l’impatto delle sanzioni per raggiungere l’obiettivo finale di spingere la Russia a ritirarsi”, ha affermato martedì.

L’Italia chiede inoltre ai Paesi del G20 di attuare le sanzioni del G7 contro la Russia

I capi finanziari del Gruppo dei Sette (G7) hanno discusso sulla possibilità di punire la Russia per aver esercitato maggiori pressioni su di essa per fermare la guerra in Ucraina. I ministri delle finanze del G7 e i governatori delle banche centrali si sono incontrati a Bangalore sotto la guida del Giappone. Nel frattempo, la Casa Bianca ha annunciato giovedì che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si incontrerà virtualmente con gli altri leader del G7 e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky venerdì (24 febbraio). La Casa Bianca ha annunciato giovedì che questo incontro avrà luogo “per continuare a coordinare i nostri sforzi per sostenere l’Ucraina e ritenere la Russia responsabile della sua guerra”.

“Un anno fa, questo gruppo si è riunito, poche ore dopo che i carri armati russi erano entrati in Ucraina, per imporre costi senza precedenti a Putin e ai suoi compari”, ha detto ai giornalisti Karen Jean-Pierre, addetta stampa della Casa Bianca. “Abbiamo lavorato insieme per fornire all’Ucraina la sicurezza, l’assistenza economica, umanitaria ed energetica di cui ha bisogno”, ha aggiunto il funzionario.

READ  Guarda: "Ho sette colpi!" Jesse Lingard flirta con il portiere sammarinese

Jean-Pierre ha anche elogiato il Giappone per aver assunto la presidenza del G7 quest’anno e per aver fornito ulteriori aiuti economici per un valore di 5,5 miliardi di dollari all’Ucraina dilaniata dalla guerra. “Il G7 è diventato un pilastro della nostra risposta forte e unificata alla Russia”, ha aggiunto Jean-Pierre. “Domani, i leader discuteranno su come possiamo continuare a sostenere l’Ucraina e continuare ad aumentare la pressione su Putin e su tutti i suoi sostenitori dell’aggressione”.


pubblicato:

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x