L’Italia garantisce che i fan saranno ammessi alle partite di Euro 2020

ROMA (Reuters) – Il governo italiano martedì ha dato tutto a un numero limitato di tifosi per assistere alle partite dei Campionati Europei allo Stadio Olimpico di Roma, permettendo alla città di restare parte del torneo riprogrammato.

Il torneo, ritardato a causa dell’epidemia, si svolge in 12 città di molti paesi e venerdì scorso la Federcalcio dell’Unione Europea (UEFA) ha concesso a Roma, Monaco, Bilbao e Dublino un’estensione fino al 19 aprile per rimanere città ospitanti. fornendo garanzie ai tifosi che potranno accedere alle partite.

Il governo italiano ha ufficialmente informato martedì la federazione calcistica del paese che almeno il 25% dei 70.000 posti dell’Olympico potrebbe essere occupato quando il Campionato Europeo 2020 prenderà il via a Roma l’11 giugno.

“L’Italia e la Roma ci sono! L’approvazione del governo dei tifosi che parteciperanno alle partite di Euro 2020 a Roma è una grande notizia che invierò immediatamente alla UEFA”, ha detto in un comunicato il presidente della Federazione Gabriel Gravina.

“Il messaggio che il governo invia al Paese è un messaggio di grande fiducia e una visione straordinaria”, ha detto Gravina. “L’Italia sta dimostrando il suo coraggio, ed è la stessa Italia che combatte l’epidemia e allo stesso tempo lavora per riprendere in sicurezza il lavoro”.

Ai tifosi è stato vietato di assistere alle partite in Italia per la maggior parte dello scorso anno, tranne per un breve periodo dopo l’inizio della stagione, quando sono stati ammessi fino a 1.000 spettatori negli stadi.

L’Italia affronterà la Turchia a Roma nella prima partita della competizione, che è stata rinviata di un anno a causa della pandemia di Coronavirus. L’Italia giocherà le altre due partite all’Olympico, che ospiterà anche i quarti di finale.

READ  Sulla fusione (e non solo) dei controlli del Vecchio

La UEFA ha ricevuto la conferma la scorsa settimana da altre otto città in tutta Europa che i fan potranno entrare negli stadi con l’allentamento delle restrizioni sul coronavirus.

Solo Baku e San Pietroburgo hanno detto finora che almeno il 50% dei loro stadi può essere riempito.

Il Wembley, che comprende sette partite nel torneo, occuperà un quarto dello stadio che detiene almeno 90.000 posti nella fase a gironi e gli ultimi 16. L’obiettivo è aumentare la capienza ad almeno 45.000 in semifinale e l’11 luglio. Finale.

Amsterdam, Bucarest, Copenaghen e Glasgow hanno affermato che la capacità potrebbe variare dal 25% al ​​33% – numeri che potrebbero aumentare in base ai progressi nei programmi di vaccinazione e al minor numero di infezioni.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x