L’Italia rafforza l’argomento per il ritorno del bronzo “Gioventù vittoriosa” dal Getty Museum in una disputa sul patrimonio decennale


Statua del Giovane Vittorioso (300 – 100 a.C.)

Il Senato italiano la scorsa settimana ha approvato una risoluzione che, secondo i politici, rafforzerà la mano del governo di fronte a complesse questioni di compensazione. Usando l’annuncio come piattaforma, Massimo Siri, sindaco di Fano, ha rinnovato le richieste affinché il Getty Museum di Los Angeles restituisca la “Gioventù vittoriosa” (nota anche come “Atletta di Fano”), il bronzo greco del 300-100 a.C. che è oggetto della più importante controversia sul patrimonio internazionale in Italia.

Un documento governativo non correlato pubblicato l’anno scorso, guardaloوا giornale d’arte, indica che il Ministero della Cultura italiano ha di fatto bandito il Museo Americano a causa di questa epopea. Tuttavia, richiesta giornale d’arte Se il Getty Museum intende restituire il bronzo, un portavoce del museo ha fatto riferimento a una dichiarazione del 2018 che dichiarava: “Continueremo a difendere il nostro diritto legale alla statua”.

Secondo la decisione, il governo italiano si è impegnato a nominare un gruppo più ristretto di giudici distrettuali per i casi di risarcimento per “consentire una maggiore specializzazione”, favorire la formazione dei giudici in diritto dei beni culturali e incoraggiare le università a insegnare archeologia legale nei relativi corsi. Inoltre, il governo collaborerà con il servizio pubblico di radiodiffusione della Rai per sensibilizzare i cittadini sui risarcimenti attraverso la programmazione, afferma la delibera.

Scritta dalla senatrice Margherita Corrado, la delibera è stata approvata all’unanimità mercoledì dalla commissione Cultura del Senato, composta da 23 membri, presieduta dal socialista Riccardo Nincini.

“Le cause legali italiane contro chi ruba e commercia illegalmente antichità sono spesso molto lunghe e vogliamo semplificare questi processi”, dice Corrado. giornale d’arte. Il senatore ha sottolineato l’importanza del fatto che i ministri competenti abbiano dato il via libera alla delibera in fase di redazione. “Il governo precedenteحكومة [led by Giuseppe Conte] Prendi una linea dura in risposta. Ora lo sappiamo [new prime minister Mario] Anche Draghi è in sintonia con il tema”, dice.

READ  L'Italia schiaccia San Marino 7-0 per prolungare la serie di vittorie consecutive

In un comunicato stampa diffuso mercoledì, Siri, che ha lottato continuamente per riavere il bronzo, ha dichiarato che “questa legge dà all’Italia uno strumento per reclamare il suo possesso del patrimonio artistico. […] Il senatore Nincini ha sottolineato che il primo atto rivoluzionario potrebbe essere la restaurazione dell’Atleta di Fano».

Ad aprile, Siri ha chiesto pubblicamente al governo di fare del bronzo l’emblema di un incontro dei ministri della cultura internazionale nell’ambito del Vertice dei leader del G20, che l’Italia ospita quest’anno. La sua proposta di iniziativa non è stata accolta.

I pescatori italiani hanno scoperto The Victorious Youth – una statua alta un metro e mezzo di un atleta greco valutata oggi $ 16 milioni, e una delle poche statue di bronzo greche a grandezza naturale – nel mare al largo di Fano nel 1964, mercanti italiani e acquistati dal Getty Museum per $ 4 milioni nel 1977.

Il governo italiano ha chiesto per la prima volta la restituzione della medaglia di bronzo nel 1989. Contrariamente alle precedenti sentenze del tribunale italiano, i giudici di pace di Pesaro hanno concluso nel 2018 che l’Italia aveva un diritto legale sulla statua. Mentre il Getty Museum ha immediatamente impugnato la decisione, la più alta corte italiana ha confermato la sentenza di Pizarro. In risposta, il museo ha ribadito che il bronzo era stato trovato in acque internazionali e che “il ritrovamento accidentale da parte di cittadini italiani non rende la statua qualcosa di italiano”.

Ne è nato uno scontro diplomatico. In risposta a una domanda della Commissione Cultura del Senato se i marmi di Tourlonia – una delle più belle collezioni di antichità greco-romane ancora in mani private – sarebbero stati esposti al Getty Museum, il Ministero della Cultura italiano ha pubblicato una lettera interna a giugno 24 del 2020 che recitava: “Dopo che il Getty Museum ha rifiutato di riconoscere la sentenza della Corte di Cassazione […] I rapporti del dipartimento con l’American Museum si sono limitati a progetti già avviati”.

READ  Malta, San Marino ed Estonia

Un portavoce del museo ha detto in uno scambio di e-mail giornale d’arte: “Durante la pandemia, Getty non ha avuto l’opportunità di discutere una medaglia di bronzo con il governo italiano”. Il Ministero della Cultura italiano non aveva risposto a una richiesta di commento al momento della stampa.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x