L’Italia riprende le autostrade dopo che gli investitori di Atlantia hanno accettato di vendere

Il logo del gruppo di infrastrutture italiano Atlantia appare fuori dalla sua sede a Roma, Italia, 5 ottobre 2020. REUTERS / Guglielmo Mangiapane / File Photo

La grande maggioranza degli investitori di Atlantia (ATL.MI) lunedì ha sostenuto la vendita della quota del gruppo nella sua unità autostradale all’istituto di credito statale italiano CDP e alleati, tracciando una linea in una controversia scatenata dal crollo mortale di un ponte nel 2018.

Cassa depositi e prestiti (CDP), insieme a Blackstone (BX.N) e Macquarie (MQG.AX), hanno presentato un’offerta il mese scorso valutando Autostrade di Atlantia per unità in Italia a € 9,3 miliardi ($ 11 miliardi)

La proposta è sostenuta dal governo, che sta cercando di riprendere il controllo di Autostrade da quando il 14 agosto 2018 il ponte gestito dalla società autostradale ha ceduto nella città portuale di Genova, uccidendo 43 persone.

Atlantia, che è controllata dalla potente famiglia Benetton, ha dichiarato in una dichiarazione che l’offerta ha avuto il sostegno dell’86,86% nel voto degli azionisti, aggiungendo che l’affluenza è stata del 70,4%.

L’esito conferma quanto riferito dalle fonti a Reuters.

I consulenti per gli investitori Glass Lewis, ISS e Frontis Governance hanno raccomandato a tutti gli azionisti di Atlantia di dare il via libera alla vendita dell’88% del gruppo Infrastructure in Autostrade al Consorzio CDP. Leggi di più

Atlantia ha detto più tardi lunedì che il suo consiglio di amministrazione si riunirà il 10 giugno per dare la sua valutazione finale dell’offerta. È previsto un timbro di gomma per la decisione di lunedì.

La vendita libererà tempo per il capitale e il management affinché il gruppo possa perseguire nuove iniziative dopo quasi tre anni di stagnazione.

READ  I funzionari hanno detto che l'Italia sta parlando del ritorno di Conte sull'orlo del collasso

L’accordo è stato approvato nonostante le critiche di alcuni azionisti, tra cui TCI. Il fondo attivista ha più volte affermato che il valore di Autostrade è di almeno 11 miliardi di euro.

TCI ha anche sostenuto l’offerta di Florentino Pérez per studiare un’offerta rivale per Autostrade attraverso il gruppo di infrastrutture ACS (ACS.MC), ma l’uomo d’affari – che dirige la squadra di calcio del Real Madrid – non ha ottenuto il sostegno del governo italiano. Vai avanti e prova a legare.

Il fondo degli attivisti non ha rivelato come hanno votato lunedì.

La società tedesca Allianz (ALVG.DE) e finanziata da DIF, EDF Invest e China Silk Road Fund, che possiede il restante 12% di Autostrade, ha l’opzione di cedere le proprie quote al consorzio CDP alle stesse condizioni.

Citi e UniCredit CDP hanno contribuito all’introduzione di Autostrade, mentre Rothschild e Lazard hanno consigliato rispettivamente Macquarie e Blackstone. Atlantia ha lavorato con Goldman Sachs, JP Morgan, Mediobanca e Merrill Lynch sull’accordo.

(1 dollaro = 0,8203 euro)

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x