L’italiana Sofia Giugia lotta attraverso la barriera del dolore per la medaglia d’argento

L’italiana Sofia Goggia ha vinto un’impressionante medaglia d’argento nella discesa libera femminile alle Olimpiadi invernali di Pechino appena tre settimane dopo essersi lesionata parzialmente i legamenti del ginocchio in una caduta a Cortina.

La campionessa olimpica in carica ha rivelato di aver lottato contro la barriera del dolore per conquistare il secondo posto, con 0,16 secondi di vantaggio sulla svizzera Corinne Sutter, che ha vinto la medaglia d’oro, mentre la sua connazionale Nadia Delgado ha preso il bronzo.

“La strada per arrivare qui dopo l’incidente di Cortina è stata dura, ma non avevo dubbi”, ha detto Jogja. “Pensavo davvero di poterlo realizzare, motivo per cui l’ho fatto”.

Sofia Jogia ha completato un’impressionante rimonta dall’infortunio vincendo la medaglia d’argento (Luca Bruno/AP)

(AFP)

Goggia ha fatto i primi progressi ed è stata superata solo da Sutter, nonostante abbia rivelato di essere ben lontana dalla piena forma fisica dopo essersi infortunata all’ACL il mese scorso. Le difficili Olimpiadi di Pechino sono proseguite con l’americana Michaela Shiffrin che si è classificata 18a.

“Questo è stato davvero difficile per me mentalmente”, ha detto Goggia. “Ho preso antidolorifici prima della gara. Era davvero dolorante in cima al percorso, ma è stato per meno di un secondo.

“Vorrei avere l’80 percento della mia forza. Ovviamente ogni giorno migliora, ma non riesco a piegare il ginocchio e riesco a malapena a fare squadra. Ma il pattinaggio negli ultimi giorni è stato abbastanza buono”.

READ  Simon Yates vince la sua prima esperienza in un Grand Tour al Giro d'Italia | Giro d'Italia

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x