L’italiano Draghi non può far passare le riforme promesse, dice Salvini-World, un membro della Lega

ROMA (Reuters) – Il leader di destra Matteo Salvini ha detto sabato che il premier italiano Mario Draghi non sarebbe in grado di attuare le grandi riforme richieste dall’Unione Europea perché il suo governo di unità nazionale è così diviso sulle questioni.

Salvini, che presiede l’associazione, ha detto ai giornali che sosterrebbe Draghi a diventare il prossimo presidente in un voto parlamentare previsto per l’inizio del 2022. Se Draghi accetta la posizione, la sua alleanza crollerà automaticamente, aprendo la strada a elezioni anticipate.

“In ogni caso, questo governo non sarà quello che riformerà il sistema giudiziario e fiscale”, ha detto Salvini al quotidiano La Repubblica, aggiungendo che i partiti di centrosinistra all’interno del governo di base hanno opinioni completamente diverse dai loro omologhi di centrodestra. .

Quasi tutti i principali partiti di tutto lo spettro politico hanno sostenuto l’amministrazione Draghi, insediatasi a febbraio, il che significa che sarà estremamente difficile raggiungere un accordo sulle aree sensibili in discussione.

Draghi ha promesso a Bruxelles che avrebbe portato avanti un’ambiziosa campagna di riforme per ottenere oltre 200 miliardi di euro (243 miliardi di dollari) dal Fondo europeo di ripresa, con l’obiettivo di aiutare i paesi a superare la pandemia di coronavirus.

Le misure promesse, ancora da sottoporre al governo, includono piani per ridurre la burocrazia, cambiare il complesso codice fiscale e semplificare il sistema legale notoriamente lento.

Il denaro dell’UE verrà rilasciato solo in tranche, il che significa che i rubinetti possono essere chiusi se le riforme non si concretizzano.

L’attuale legislatura scadrà nel 2023 e se Draghi diventerà presidente all’inizio del 2022, la sua tempistica di riforma proposta crollerà, lasciando al prossimo governo il compito di ricominciare da capo.

READ  Esclusivo - La Presidenza italiana del G20 farà pressioni per la cancellazione del debito e nuovi diritti di prelievo dal Fondo monetario internazionale

“Per quanto ci riguarda, se sarà d’accordo, il prossimo capo di Stato sarà Mario Draghi”, ha detto Salvini al Corriere della Sera.

Draghi è stato a lungo descritto dai media come il naturale successore del presidente Sergio Mattarella, ma lui stesso non ha commentato se vuole il lavoro.

I sondaggi indicano che il blocco di centrodestra guidato dalla Lega Salvini vincerà le prossime elezioni. Tuttavia, la Lega rischia di essere travolta all’interno del suo blocco dal sempre più popolare partito di destra Fratelli d’Italia.

Analisti politici affermano che minacciare di perdere il ruolo di leader indiscusso della destra potrebbe spingere Salvini a chiedere un voto il prima possibile.

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x