Lo strano movimento in due punti di una creatura microscopica può fornire indizi sui primi movimenti degli animali Scienza

Scritto da Elizabeth Pennisi

Il biologo evoluzionista Thibaut Brunet stava studiando organismi unicellulari chiamati choanoflagellati quando ha notato qualcosa di strano: i microbi sono solitamente oggetti inanimati, ma quando intrappolati in uno spazio ristretto, iniziano a muoversi come si intende (Guarda il video sopra). Nel suo laboratorio presso l’Università della California, Berkeley, ha visto scomparire il flagello esterno e coriaceo. Parti del loro corpo iniziano a spingere, formando bolle chiamate bolle; Ed erano in grado di infilarsi in nuovi spazi, come spingere la gelatina attraverso un labirinto.

Poiché i flagellati diffusi sono parenti stretti degli animali, la scoperta ha indicato che moti complessi si sono sviluppati per la prima volta negli antenati di entrambi i gruppi. Supporta anche l’idea che gli animali si siano evoluti da un antenato simile a flagellati bulbosi, dice Maja Adamska, biologa evolutiva dello sviluppo presso l’Australian National University che non è stata coinvolta nel lavoro. “Il risultato è molto chiaro – ti fa solo chiedere perché nessuno ha mai guardato prima”.

Dopo che Brunet fece la sua osservazione iniziale, Nicole King, biologa evoluzionista dell’Università della California, Berkeley, e i loro colleghi misero in atto: choanoflagellati attraverso più esercizi. Usavano vari metodi per limitare il “choano”, come li chiamava Brunet, incluso il collocarli in stanze strette e larghe. ogni volta, I microbi sono diventati punti di fuga luminosiHo informato il team questa settimana a eLife. I Chuannu possono facilmente passare dal gattonare al nuoto per uscire da forti stress nel loro ambiente acquatico.

Questi due comportamenti ci ricordano ciò che vediamo nella vita animale oggi. Gli animali si basano su due tipi fondamentali di organizzazione dei tessuti. Uno è un foglio piatto di cellule epiteliali che hanno una direzione su e giù, come una cellula flagello bulbosa fluttuante, che ha una cresta e un fondo distintivi (vedi video, a destra). L’altra forma è tridimensionale e include più cellule a forma libera che si muovono durante lo sviluppo, stabilendosi in aree specifiche per diventare organi. Il nuovo lavoro dimostra che il choano può essere di entrambi i tipi, trasformandosi dalla sua cella normalmente rigida alla cella deformata sotto pressione.

READ  Il test lunare critico della NASA, Megarocket, si è concluso prima del previsto

Questa capacità di passare avanti e indietro potrebbe essere cruciale quando i primi animali iniziarono a esplorare nuovi ambienti. In definitiva, gli organismi hanno sviluppato la capacità di formare diversi tipi di cellule contemporaneamente in diverse parti del corpo. Questo ha aperto la strada a complessi organismi multicellulari e alla fine all’emergere di esseri umani, suggeriscono Brunet e King.

I ricercatori hanno discusso quale fosse la prima: la capacità di svilupparsi in un organismo con molte cellule o la capacità di produrre diversi tipi di cellule. Questa flessibilità recentemente scoperta nei flagellati sporgenti indica che “questa capacità di alternare tra stati cellulari ha preceduto la multicellularità”, afferma King. Studiando i flagellati della funicolare, lei ei suoi colleghi sperano di conoscere l’organismo che ha dato origine sia ai flagellati circolanti che agli animali. “Stiamo vedendo una visione più accurata e dettagliata dell’ultimo antenato comune.”

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x