L’Ucraina rifiuta di estradare Mariupol perché la portata delle vittime rimane poco chiara

Scorso:

  • Soldati russi e ucraini stanno combattendo blocco dopo blocco per il controllo di Mariupol.
  • Funzionari ucraini hanno affermato che i dispositivi di monitoraggio delle radiazioni intorno al sito nucleare di Chernobyl sequestrato dalla Russia non funzionano.
  • Almeno 8 morti nell’attentato a un centro commerciale a Kiev; Il sindaco annuncia il coprifuoco.
  • Un missile russo ha colpito un centro di addestramento militare nella regione di Rivne, nell’Ucraina occidentale.

Mentre lunedì i difensori di Mariupol hanno resistito alle richieste russe di arrendersi, il numero di corpi tra le rovine circondate dalla città ucraina bombardata è rimasto avvolto nel mistero e l’intera portata dell’orrore non era ancora nota.

Con le comunicazioni paralizzate, i movimenti limitati e molti residenti nascosti, domenica il destino di quelli all’interno di una scuola d’arte è stato raso al suolo e non era ancora chiaro che il teatro fosse stato distrutto quattro giorni fa.

Si ritiene che oltre 1.300 persone si siano rifugiate nel teatro e si stima che 400 fossero nella scuola d’arte.

Guarda | I residenti di Mariupol seppelliscono i vicini (attenzione: il video contiene immagini della morte):

I residenti di Mariupol seppelliscono i morti in pubblico

I residenti assediati di Mariupol sono costretti a seppellire in pubblico i loro vicini morti. Altri tremano per il freddo, sperando di sopravvivere. “Tra una settimana, non avremo nulla e non avremo alcun cibo”, ha detto un residente. 1:34

Arroccato sul Mar d’Azov, Mariupol è stato un obiettivo primario che è stato bombardato incessantemente per più di tre settimane e ha subito alcune delle peggiori sofferenze della guerra. La caduta della città portuale meridionale aiuterebbe la Russia a creare un ponte terrestre verso la Crimea, che è stata sequestrata all’Ucraina nel 2014.

READ  Questa è la quantità di queste monete

Ma non c’era un’immagine chiara di quanto fosse vicino a catturarlo.

“Nessuno può dire dall’esterno se sta davvero per cadere”, ha affermato Ker Giles, un esperto di Russia presso il think tank britannico Chatham House.

Durante il fine settimana, Mosca ha offerto un passaggio sicuro fuori Mariupol – un corridoio che conduce a est in Russia, l’altro a ovest in altre parti dell’Ucraina – in cambio della resa della città prima dell’alba di lunedì. L’Ucraina ha rifiutato categoricamente l’offerta molto prima della scadenza.

La gente scava una fossa per le vittime degli attacchi russi in una strada nella città portuale meridionale assediata di Mariupol, in Ucraina, lunedì. (Alexander Ermoshenko/Reuters)

Condizioni difficili

I funzionari di Mariupol hanno detto che almeno 2.300 persone sono state uccise durante l’assedio, alcune sepolte in fosse comuni, ma sono cresciuti i timori che il numero potrebbe essere molto più alto.

Per coloro che sono rimasti, le condizioni sono diventate brutali. Il bombardamento ha interrotto elettricità, acqua e cibo per Mariupol e ha interrotto i contatti con il mondo esterno, spingendo la popolazione a lottare per la sopravvivenza.

“Quello che sta accadendo a Mariupol è un enorme crimine di guerra”, ha affermato Josep Borrell, capo della politica estera dell’Unione europea.

La popolazione prebellica di Mariupol era di circa 430.000 persone. Si ritiene che circa un quarto sia partito nei primi giorni della guerra e decine di migliaia siano fuggite nell’ultima settimana attraverso un corridoio umanitario. Altri tentativi furono vanificati dai combattimenti.

Una donna nel rifugio Mariupol. Testimoni oculari affermano che non ci sono più edifici in città e che tutto è stato bombardato. (Alexander Ermoshenko/Reuters)

Coloro che sono riusciti ad uscire hanno raccontato di una città in rovina.

“Non ci sono più edifici lì”, ha detto Maria Fyodorova, 77 anni, che lunedì è entrata in Polonia dopo cinque giorni di viaggio.

Olga Nikitina, fuggita da Mariupol nella città ucraina occidentale di Lviv, dove è arrivata domenica, ha detto che le sparatorie hanno distrutto le finestre della sua casa e il suo appartamento è sceso sotto lo zero.

“Sono scoppiati combattimenti in ogni strada. Ogni casa è diventata un bersaglio”, ha detto.

Lunedì i soldati delle forze filo-russe sorvegliano i carri armati alla periferia di Mariupol. (Alexander Ermoshenko/Reuters)

Corpi in giro

Una lunga fila di veicoli fiancheggiava una strada a Bizimeny, in Ucraina, mentre i residenti di Mariupol cercavano rifugio in un campo improvvisato allestito dal governo ribelle di Donetsk. Si stima che circa 5.000 persone di Mariupol abbiano cercato rifugio nel campo. Molti sono arrivati ​​in auto con cartelli che dicevano “Bambini” in russo.

Una donna che ha dato il suo nome Yulia ha detto che lei e la sua famiglia hanno cercato rifugio a Bizimini dopo che i bombardamenti hanno distrutto sei case dietro casa sua.

“Ecco perché siamo saliti in macchina, a nostro rischio, e siamo partiti entro 15 minuti perché tutto è stato distrutto lì e i corpi sono in giro”, ha detto. “Non ci lasciano andare dappertutto – ci sono le riprese”.

Francesco Rocca, presidente della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, ha esortato la Russia a rispettare la Convenzione di Ginevra e consentire l’ingresso degli aiuti umanitari nella città.

Mentre la Russia intensifica i suoi sforzi per costringere Mariupol alla sottomissione, la sua offensiva di terra in altre parti del paese si è impantanata, rallentata dagli attacchi mortali degli ucraini. Funzionari e analisti occidentali affermano che il conflitto si sta trasformando in una feroce guerra di logoramento, con le forze del presidente russo Vladimir Putin che usano la forza aerea e l’artiglieria per schiacciare le città a distanza.

Una casa distrutta da un bombardamento a Derhachy, in Ucraina, lunedì. (Aleksandr Lapshin/Reuters)

Un alto funzionario della difesa statunitense, parlando in condizione di anonimato per discutere la valutazione dell’esercito, ha affermato che la Russia ha aumentato le sue sortite negli ultimi due giorni, effettuato fino a 300 sortite nelle ultime 24 ore e lanciato più di 1.100 missili in Ucraina . dall’inizio dell’invasione.

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in un discorso video lunedì sera, ha reso omaggio a coloro che hanno resistito alla Russia.

“Non c’è bisogno di organizzare una resistenza”, ha detto. “La resistenza agli ucraini fa parte della loro anima”.

Mirare al centro commerciale di Kiev

Nella capitale, Kiev, un centro commerciale nel densamente popolato distretto di Podil vicino al centro città è stato ridotto in rovina dopo essere stato bombardato verso la fine di domenica che ha ucciso otto persone, secondo i funzionari dell’emergenza. L’attacco ha distrutto tutte le finestre di una delle colline vicine.

Il maggiore generale del portavoce militare russo. Igor Konashenkov ha accusato le forze ucraine di utilizzare il centro commerciale per immagazzinare missili e ricaricare lanciagranate. Questa affermazione non può essere verificata in modo indipendente.

Un soccorritore lavora nel sito di un centro commerciale danneggiato da un attacco aereo a Kiev, in questa foto pubblicata lunedì. (Servizio di emergenza dello Stato ucraino / Reuters)

Il ministero della Difesa britannico ha affermato che la resistenza ucraina ha mantenuto il grosso delle forze di Mosca a più di 25 chilometri dal centro di Kiev, ma che la capitale “rimane l’obiettivo militare primario della Russia”.

Tra i continui bombardamenti, il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha annunciato un coprifuoco che si estenderà da lunedì sera a mercoledì mattina.

Le autorità ucraine hanno anche affermato che la Russia ha bombardato un impianto chimico nell’Ucraina nord-orientale, rilasciando ammoniaca tossica nell’aria, e ha colpito una base di addestramento militare nella regione di Rivne, nell’Ucraina occidentale, con missili da crociera.

Konashenkov ha detto che 80 soldati stranieri e ucraini sono stati uccisi nell’attacco di Rivne. Non ci sono state segnalazioni immediate da parte ucraina di vittime.

Guarda | Le Nazioni Unite affermano che 10 milioni di ucraini sono stati costretti a lasciare le loro case:

10 milioni di ucraini sfollati a causa dell’invasione russa, stima l’ONU

Con l’escalation del conflitto in Ucraina, le Nazioni Unite stimano che quasi 10 milioni di persone siano state sfollate a causa dell’invasione russa. 2:53

Le conversazioni sono in corso

Nella città di Odessa, sul Mar Nero, le autorità hanno affermato che le forze russe hanno danneggiato le case dei civili in un raid lunedì. Il consiglio comunale ha detto che nessuno è stato ucciso.

L’invasione russa ha scosso il sistema di sicurezza internazionale ed ha espulso quasi 3,4 milioni di persone dall’Ucraina, secondo le Nazioni Unite. Le Nazioni Unite hanno confermato che 902 civili sono stati uccisi nella guerra, ma hanno riconosciuto che il bilancio delle vittime effettivo era molto più alto. Le stime delle morti russe variano, ma anche i numeri prudenti sono nell’ordine delle migliaia.

I colloqui video tra Russia e Ucraina sono continuati ma non sono riusciti a sanare la spaccatura tra le due parti, con il Cremlino che chiedeva che l’Ucraina si disarmasse e si dichiarasse neutrale e l’Ucraina ha chiesto garanzie di sicurezza vincolanti e il ritiro di tutte le forze russe.

Il ministero degli Esteri russo ha avvertito che i rapporti con gli Stati Uniti sono “sull’orlo della rottura”, citando “dichiarazioni inaccettabili” del presidente Usa Joe Biden su Putin. Biden la scorsa settimana ha definito il leader russo un criminale di guerra.

Un membro della delegazione ucraina, David Arachamia, ha detto a Ukrainska Pravda che lunedì mattina c’è una sessione di 90 minuti tra i capi negoziatori, seguita da un’intera giornata di colloqui nei vari gruppi di lavoro.

Guarda | L’esperto afferma che è più probabile che la Russia utilizzi armi chimiche e biologiche rispetto alle armi nucleari:

Gli esperti affermano che è più probabile che in Ucraina vengano utilizzate armi chimiche e biologiche rispetto alle armi nucleari

Sebbene sia probabile che il presidente russo Vladimir Putin ordini l’uso di armi chimiche o biologiche in un’invasione dell’Ucraina, le armi nucleari sono ancora possibili, ha affermato Andrew Weber, l’ex assistente segretario alla difesa degli Stati Uniti per i programmi di difesa nucleare, chimica e biologica. 9:34

Problemi di radiazioni

Funzionari regionali hanno affermato che un gruppo di villaggi al confine nord-ovest di Kiev, tra cui Irbin e Bucha, sono stati quasi tagliati fuori dalle forze russe e sono sull’orlo di un disastro umanitario. I giornalisti dell’Associated Press che erano nella zona una settimana fa hanno visto i corpi in un parco.

In un altro sviluppo preoccupante, l’organismo di vigilanza nucleare ucraino ha affermato che i dispositivi di monitoraggio delle radiazioni intorno alla centrale nucleare di Chernobyl, che ha subito il peggior crollo del mondo nel 1986, hanno smesso di funzionare.

Lo sviluppo e la carenza di vigili del fuoco per proteggere le foreste radioattive nella regione quando il clima si scalda, potrebbe significare un “deterioramento significativo” nella capacità di controllare la diffusione delle radiazioni in Ucraina e oltre, ha affermato l’agenzia.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x