L’Ucraina scuote la leadership in tempo di guerra tra accuse di corruzione

Martedì l’Ucraina ha licenziato più di una dozzina di alti funzionari, compresi i governatori di diverse importanti regioni del campo di battaglia, nella più grande scossa della sua leadership in tempo di guerra dall’invasione della Russia lo scorso anno.

Separatamente martedì, Berlino ha finalmente affrontato la tanto attesa decisione se gli alleati potessero inviare carri armati pesanti di fabbricazione tedesca in Ucraina, dopo che la Polonia ha dichiarato di aver formalmente inviato la sua richiesta al governo tedesco.

Funzionari statunitensi hanno affermato che anche Washington si sta muovendo verso la fornitura di alcuni dei suoi carri armati a Kiev.

Tra i funzionari ucraini che si sono dimessi o sono stati licenziati martedì c’erano i governatori delle regioni di Kyiv, Sumy, Dnipropetrovsk, Kherson e Zaporizhia. Le vicine Kherson, Zaporizhia e Dnipropetrovsk sono ora province in prima linea, mentre Kyiv e Sumy erano i principali campi di battaglia all’inizio della guerra.

Il vice ministro della Difesa, il vice procuratore generale, il vice capo di stato maggiore del presidente Volodymyr Zelensky e due vice ministri responsabili dello sviluppo regionale sono stati tra coloro che hanno lasciato il paese.

Accuse di corruzione

Alcuni, anche se non tutti, sono stati collegati ad accuse di corruzione. L’Ucraina ha una storia di concussione e di governance fragile, ed è sotto pressione internazionale per dimostrare che può essere un proxy affidabile per miliardi di dollari di aiuti occidentali.

“Ci sono già decisioni sul personale – alcune oggi, altre domani – riguardanti funzionari a vari livelli nei ministeri e in altre strutture del governo centrale, nonché nelle regioni e nelle forze dell’ordine”, ha detto ieri sera Zelenskyj in un discorso video.

READ  Guerra nucleare nel 2021? L'Iran sembra pronto

Mykhailo Podolyak, aiutante di Zelensky, ha twittato: “Il presidente vede e ascolta la società. Risponde direttamente a una richiesta pubblica chiave: giustizia per tutti”.

Un soldato ucraino si affaccia da un veicolo corazzato durante un’esercitazione al combattimento nella regione di Zaporizhia, in Ucraina, martedì. (Katerina Kloshko/Associated Press)

L’epurazione è avvenuta due giorni dopo che il viceministro delle infrastrutture è stato arrestato e accusato di aver sottratto 400.000 dollari in contratti per l’acquisto di generatori, uno dei primi grandi scandali di corruzione ad essere pubblicizzato dall’inizio della guerra 11 mesi fa.

Il ministero della Difesa ha dichiarato che il viceministro della Difesa Vyacheslav Shapovalov, incaricato di rifornire le forze armate, si è dimesso per mantenere la fiducia dopo quelle che ha affermato essere false accuse di corruzione da parte dei media. Ciò ha fatto seguito a un rapporto della stampa secondo cui il ministero ha pagato in eccesso il cibo alle truppe, cosa che il ministero ha negato.

L’ufficio del procuratore generale non ha fornito una motivazione per il licenziamento del vice procuratore generale Oleksiy Simonenko, che è stato criticato dai media ucraini per le vacanze in Spagna. Sebbene Zelensky non abbia nominato alcun funzionario nel suo discorso, ha annunciato un nuovo divieto per i funzionari in vacanza all’estero.

Kyrylo Tymoshenko, vice capo dello staff nell’ufficio di Zelensky, ha annunciato le sue dimissioni, senza fornire alcuna motivazione. Ha contribuito a condurre la campagna elettorale del presidente del 2019 e, più recentemente, ha avuto un ruolo di supervisione della politica regionale.

Quando il cambiamento è iniziato in una serie di annunci, il primo ministro Denys Shmyhal ha detto a una riunione di gabinetto che l’Ucraina stava facendo progressi nella sua campagna contro la corruzione.

“È un lavoro sistematico e sequenziale, molto necessario per l’Ucraina e parte integrante dell’integrazione con l’Unione europea”, ha affermato.

È ora di decidere sui carri armati

L’annuncio della Polonia della sua richiesta formale per il permesso di Berlino di esportare carri armati di fabbricazione tedesca in Ucraina sembra lasciare poco spazio al cancelliere tedesco Olaf Scholz per continuare a ritardare una decisione nel dibattito chiave tra gli alleati su come sostenere al meglio l’Ucraina.

“Spero che questa risposta arrivi rapidamente dalla Germania, perché i tedeschi ritardano, eludono e agiscono in un modo che è difficile da capire”, ha detto il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki in una conferenza stampa. Possiamo vedere che non vogliono aiutare l’Ucraina a difendersi in modo più ampio.

Un portavoce del governo tedesco ha dichiarato: “Ci occuperemo delle misure con la rapidità che meritano”.

guarda | La Polonia si dice pronta a inviare carri armati in Ucraina:

La Polonia si dice pronta a inviare carri armati in Ucraina

La Polonia ha dichiarato che invierà carri armati Leopard di fabbricazione tedesca in Ucraina indipendentemente dal fatto che Berlino scelga di applicare un accordo che potrebbe vietare la loro esportazione verso paesi terzi.

Nel frattempo, due funzionari statunitensi hanno detto a Reuters che gli Stati Uniti sembrano aver abbandonato la loro opposizione all’invio di alcuni dei loro carri armati M1 Abrams in Ucraina. Mentre l’Abrams è considerato meno adatto del Leopard per l’Ucraina a causa del suo maggiore consumo di carburante, la mossa potrebbe incoraggiare la Germania a seguire l’esempio.

Kiev ha implorato per mesi i carri armati occidentali, di cui ha un disperato bisogno per dare alle sue forze la potenza di fuoco e la mobilità per sfondare le linee difensive russe e riconquistare i territori occupati a est ea sud.

I socialdemocratici di Schulz si sono trattenuti, timorosi di mosse che potrebbero spingere la Russia a intensificare la guerra e di quello che vedono come il rischio che la NATO venga coinvolta nel conflitto.

Schierati da eserciti di tutta Europa, i German Panthers sono ampiamente visti come la scelta migliore, disponibili in gran numero e facili da schierare e mantenere. Ma la Germania ha finora resistito alle pressioni per impegnare uno qualsiasi dei suoi ghepardi, e finora ha affermato che i suoi alleati non hanno chiesto formalmente il permesso di inviare i loro ghepardi.

“I tedeschi hanno già ricevuto la nostra richiesta di autorizzazione per trasferire i carri armati Leopard 2 in Ucraina”, ha scritto su Twitter il ministro della Difesa polacco Mariusz Blaszczak.

“Faccio appello anche alla parte tedesca affinché si unisca alla coalizione di paesi che sostengono l’Ucraina con i carri armati Leopard 2. Questa è la nostra causa comune, perché è in gioco la sicurezza dell’intera Europa!”

Il capo di stato maggiore dell’esercito tedesco ha affermato che la decisione di inviare carri armati era politica. Un alto funzionario ha affermato che la scelta alla fine spettava a Schulz e al suo governo.

guarda | In una regione dell’Ucraina, la scuola è una tenda improvvisata con Internet:

In una regione dell’Ucraina, la scuola è una tenda improvvisata con Internet

I ragazzi della tormentata regione ucraina di Kharkiv hanno organizzato una scuola all’aperto, perché offre la chiave per comunicare con i loro insegnanti: Internet. I bombardamenti russi hanno distrutto gran parte delle infrastrutture di Kharkiv.

“Alla fine, è chiaro che la decisione sarà presa in cancelleria con il consenso del governo”, ha detto Tobias Lindner, ministro degli Esteri del ministero degli Esteri, in una conferenza sulla difesa a Berlino organizzata da Handelsblatt.

Le linee del fronte nella guerra furono in gran parte immobilizzate per due mesi nonostante le pesanti perdite da entrambe le parti. È opinione diffusa che la Russia e l’Ucraina stiano pianificando attacchi. Un funzionario ucraino ha affermato che le prossime stagioni primaverili ed estive saranno decisive.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x