― Advertisement ―

spot_img
HomesportLuka Modric: “Il calcio è stato spietato” dopo il pareggio dell'Italia al...

Luka Modric: “Il calcio è stato spietato” dopo il pareggio dell'Italia al 98' contro la Croazia

Luka Modric ha descritto il calcio come “crudele e spietato” dopo che la Croazia è stata eliminata da Euro 2024 con il pareggio dell'Italia al 98'.

Il gol di Modric nel secondo tempo sembrava mandare la Croazia agli ottavi, ma Mattia Zaccagni ha pareggiato nei minuti di recupero.

Il pareggio per 1-1 ha portato l'Italia al secondo posto nel Gruppo C a spese della Croazia, assicurandole la qualificazione agli ottavi. La Croazia ha poche possibilità di raggiungere la fase a eliminazione diretta come migliore terza classificata, ma avendo raccolto solo due punti nelle tre partite della fase a gironi, ciò rimane altamente improbabile.

Modric ha detto: “Abbiamo continuato a lottare fino alla fine, ma sfortunatamente stasera il calcio è stato duro, è stato duro”. “Non solo oggi, ma anche nella nostra ultima partita in cui abbiamo subito un gol nel finale (al 95’ contro l’Albania).

“È difficile quando perdi così trovare le parole per descrivere quello che provi. Certo bisogna riprendersi, ma forse è ingiusto perché tutti abbiamo lottato per la Croazia dal primo fischio alla fine, nel calcio gli dei non sempre ci sorridono”.

Modric ha visto un calcio di rigore parato dal portiere italiano Gianluigi Donnarumma all'inizio del secondo tempo, prima di aprire le marcature al 55' Donnarumma ha bloccato il tiro di Ante Budimir, ma Modric è stato il più veloce a rispondere segnando il primo gol.


Modric è stato nominato Migliore in Campo del Lipsia (Boris Strobel – UEFA/UEFA tramite Getty Images)

A 38 anni e 289 giorni, il centrocampista del Real Madrid è diventato il giocatore più anziano a segnare in un Campionato Europeo, superando il precedente record stabilito dall'austriaco Ivica Fastek a Euro 2008, a 38 anni e 257 giorni.

Il risultato e l'uscita prevista della Croazia potrebbero significare che Modric ha fatto la sua ultima apparizione in un torneo importante.

“Mi piacerebbe anche continuare a giocare per sempre, ma probabilmente arriverà il momento in cui dovrò appendere le scarpette al chiodo”, ha aggiunto. “Continuerò a giocare ma non so per quanto tempo.”

La vittoria della Croazia avrebbe garantito la qualificazione agli ottavi di finale come seconda nel Gruppo B e avrebbe lasciato l'Italia a fare affidamento sui risultati altrove per qualificarsi come migliore squadra al terzo posto.

Ma il sostituto Mattia Zaccagni, entrato solo all'82', ha sparato un potente tiro all'incrocio dei pali appena un minuto prima del recupero.

Quando gli è stato chiesto se questa sia stata la partita più sfortunata della sua carriera, Modric ha potuto solo paragonarla alla sconfitta della Croazia nei quarti di finale contro la Turchia a Euro 2008, dove la sua squadra pensava di aver vinto grazie al gol di Ivan Klasnic al 119', ma Semih Senturk ha pareggiato. Per la Turchia al 122'.

Modric ha dichiarato: “È difficile battere la partita con la Turchia del 2008. Questa partita potrebbe essere molto equilibrata”. “È sicuramente un giorno molto triste per noi e per la nazionale croata

Domenica l'Italia, seconda nel girone A, affronterà la Svizzera negli ottavi di finale.

La Croazia è terza nel Gruppo B con due punti dopo aver pareggiato con l'Albania e perso contro la Spagna. Le quattro migliori terze classificate avanzano agli ottavi di finale, e solo le terze classificate nei Gruppi 6 e 3 possono finire matematicamente dietro la Croazia prima della fase finale delle partite dei gironi.

(Immagine in alto: Odd Andersen/AFP tramite Getty Images)