L’ultima campagna pubblicitaria di Apple dà uno sguardo giocoso alla privacy dei dati sanitari

L’ultima campagna pubblicitaria di Apple dà uno sguardo giocoso alla privacy dei dati sanitari

Apple ha lanciato oggi una nuova campagna pubblicitaria che evidenzia l’attenzione dell’azienda sulla privacy dei dati sanitari, evidenziata da un nuovo divertente spot doppiato dall’attrice e comica Jane Lynch.

La nuova campagna è incentrata sul fatto che poiché le persone condividono consapevolmente e involontariamente sempre più informazioni su se stesse online, la protezione delle informazioni sanitarie private sta diventando una questione sempre più importante. Con le protezioni della privacy integrate di Apple su tutti i suoi dispositivi e servizi, l’azienda cerca di rassicurare gli utenti che i loro dati sulla salute rimangono al sicuro all’interno dell’ecosistema Apple.

Apple cita quattro pilastri della privacy che si applicano generalmente in Apple e in particolare in relazione ai dati sanitari:

Minimizzazione dei dati: solo i dati sanitari minimi vengono trasmessi ai server Apple, rassicurando gli utenti che la stragrande maggioranza dei dati è impenetrabile.

Elaborazione sul dispositivo: sul pilastro della riduzione dei dati, Apple ha intenzionalmente costruito i suoi prodotti e servizi per eseguire la maggior quantità possibile di elaborazione dei dati direttamente sui dispositivi degli utenti, il che limita in primo luogo i dati che devono essere inviati ad Apple. Ad esempio, tutti gli indicatori e le tendenze di salute mostrati nell’app Salute sul tuo iPhone vengono elaborati sul tuo dispositivo, il che significa che Apple non può vederli anche se lo volesse.


Trasparenza e controllo: Apple afferma che i dati vengono condivisi solo con l’autorizzazione esplicita di un utente e l’azienda ha creato chiare richieste di autorizzazione per darti un controllo granulare su quali dati sanitari condividi con chi, oltre a fornire promemoria su quali dati condividi. Con HealthKit, gli sviluppatori di terze parti che cercano di accedere ai tuoi dati sanitari devono fornire una motivazione per la necessità di tale accesso, devono includere un’informativa sulla privacy e non possono utilizzare o vendere i tuoi dati sanitari per scopi pubblicitari. Tutti i dati sulla salute che queste app ricevono tramite HealthKit vanno direttamente alle app e non consentono ad Apple di vederla come intermediario.

READ  Il nuovo film di Warframe "Revenant Prime" presenta attacchi di fantasmi e battaglie spaventose in un promo

– Sicurezza: tutti i dati sanitari sono crittografati sul dispositivo, ad eccezione dei dati dell’ID medico che possono essere visualizzati sulla schermata di blocco dell’iPhone‌ per assistere i primi soccorritori e altri che potrebbero aver bisogno della tua assistenza in caso di emergenza. Per gli utenti che hanno attivato l’autenticazione a due fattori e un passcode del dispositivo, i dati sanitari inviati tramite iCloud sono crittografati end-to-end, il che significa che solo tu puoi decrittografarli con un dispositivo che ha anche effettuato l’accesso al tuo account e Apple non può visualizzarlo a meno che tu non scelga esplicitamente di consentirlo.

La nuova campagna pubblicitaria Health Privacy di Apple verrà lanciata in 24 regioni in tutto il mondo attraverso trasmissioni, social media e cartelloni pubblicitari quest’estate. La società ha anche pubblicato un file fogli bianchi Con una panoramica su come l’app Health e HealthKit proteggono la tua privacy.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x