Lunedì l’Unione Europea reimposterà un divieto d’ingresso ai viaggiatori provenienti dagli Stati Uniti e da altri 5 paesi, hanno affermato le fonti

Due funzionari delle istituzioni dell’Unione europea hanno confermato a Reuters che il Consiglio dell’Unione europea annuncerà lunedì la sua decisione di rimuovere un totale di sei paesi dall’elenco dei paesi terzi epidemiologicamente sicuri, compresi gli Stati Uniti.

La rimozione dall’elenco significa che si consiglia agli Stati membri di imporre nuovamente i divieti di ingresso ai viaggiatori provenienti da questi paesi in modo che non possano più beneficiare dell’ingresso senza restrizioni per scopi non essenziali come il turismo e gli affari.

Secondo Reuters, la decisione di reimpostare il divieto d’ingresso ai viaggiatori americani è stata presa venerdì 27 agosto, ma sarà annunciata ufficialmente solo lunedì 30 agosto. L’elenco completo dei paesi interessati è il seguente:

  • Israele
  • Kosovo
  • Libano
  • la Montagna Nera
  • Macedonia del Nord
  • Stati Uniti d’America

Tutti e sei hanno recentemente riportato un aumento del numero di casi di coronavirus rilevati nel loro territorio.

Negli Stati Uniti, che hanno 328,2 milioni di residenti, dall’inizio dell’epidemia sono stati rilevati in totale 381.58495 casi, di cui 169.512 nelle ultime 24 ore, secondo i dati dell’Organizzazione mondiale della sanità.

Mentre Israele, che finora ha vaccinato circa l’80% della sua popolazione di 328,2 milioni, ha registrato 8.078 casi nelle ultime 24 ore, portando il numero di persone infette dall’inizio dell’epidemia a 1.031.810.

A causa dell’aumento del numero di casi, SchengenVisaInfo.com ha riferito giorni fa che agli americani sarà nuovamente vietato l’ingresso nell’Unione europea per scopi non essenziali.

L’elenco dell’UE dei paesi terzi epidemiologicamente sicuri è un elenco di paesi non UE/SEE considerati sicuri durante la pandemia di coronavirus a causa dei bassi tassi di infezione e consiglia agli Stati membri di riaprire le frontiere ai viaggiatori non essenziali. da queste zone.

READ  L'India solleva con l'Italia la questione del sabotaggio delle ambasciate da parte dei Khilafi

L’elenco viene riesaminato ogni due settimane e gli Stati membri non sono legalmente obbligati ad attuarlo. Ai fini della presente raccomandazione, invece, i residenti di Andorra, Monaco, San Marino e Vaticano sono considerati residenti nell’UE.

Il primo elenco è stato pubblicato il 30 giugno 2020, mentre è stato rivisto l’ultima volta il 15 luglio 2021, quando è stata aggiunta l’Ucraina.

Attualmente è composto dai seguenti 23 paesi: Albania, Armenia, Australia, Azerbaigian

Bosnia, Erzegovina, Brunei Darussalam, Canada, Israele, Giappone, Giordania, Libano, Montenegro, Nuova Zelanda, Qatar, Moldavia, Macedonia del Nord, Arabia Saudita, Serbia, Singapore, Corea del Sud, Ucraina e Stati Uniti, oltre alla Cina, che sono ancora soggetti alla conferma di reciprocità.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x