― Advertisement ―

spot_img
HomesportMarcel Jacobs è ansioso di replicare la spinta emotiva olimpica dell'Italia

Marcel Jacobs è ansioso di replicare la spinta emotiva olimpica dell'Italia

OSLO – Marcel Jacobs insiste che c'è un barlume di speranza di vincere consecutivamente l'oro olimpico nei 100 metri in quella che descrive come una stagione “aperta”, durante la quale ha sradicato la sua famiglia per risiedere negli Stati Uniti.

Ma l’italiano, vincitore a sorpresa dell’evento del nastro azzurro alle Olimpiadi di Tokyo 2021, ammette di avere del lavoro da fare sotto la guida del nuovo allenatore Rana Ryder.

È arrivato terzo nei 100 metri a Ostrava il 28 maggio con un tempo di 10,19 secondi, ben lontano dai 9,80 secondi ottenuti quando vinse la medaglia d'oro olimpica. Il suo prossimo passo sarà partecipare all'incontro della Diamond League a Oslo il 30 maggio, iniziato dopo l'ora della stampa.

“(La gara di Oslo) è un test davvero importante per me. Ho corso (a Ostrava) ed è stata la mia peggiore gara di sempre”, ha detto Jacobs, puntando sugli Europei che si terranno dal 7 al 12 giugno a Roma. prima dei Campionati Europei. I Giochi Olimpici si terranno a Parigi dal 26 luglio all'11 agosto.

“Devo mettere insieme tutti i pezzi e raggiungere i Campioni d'Europa nel mio Paese nella migliore condizione”.

Mentre molti esperti scommettono sull’americano Noah Lyles – che ha vinto un triplo oro negli sprint ai Campionati del mondo del 2023 a Budapest – per vincere i 100 metri a Parigi, Jacobs ha insistito sul fatto che il campo è completamente aperto.

“Quest'anno è davvero aperto, quindi ho la mia possibilità di arrivarci al meglio e provare a vincere di nuovo”, ha detto il 29enne.

Jacobs ha aggiunto che vincere i Giochi di Tokyo ritardati dal coronavirus è stato un momento che ha cambiato la vita non solo per lui, ma anche per il popolo italiano in generale.

Spera di poter ripetere questo risultato.

“Era incredibile perché per l'Italia nessuno era arrivato alla finale dei 100 metri”, ha detto.

“Poi sono arrivato in finale e ho vinto la gara. Per l’Italia è stato un momento fantastico, e anche per me, ovviamente.

“E sei giorni dopo abbiamo vinto anche la staffetta, quindi è stato incredibile per il popolo italiano.

“Quando vedo le persone per strada in Italia dicono: Grazie, grazie per avermi regalato questo momento di emozione nella mia vita perché non so quando potremo riviverlo”.

“Dico che forse alle prossime Olimpiadi potrai vederlo di nuovo perché voglio vincerne un'altra.”

Jacobs è stato tormentato da una lunga lista di infortuni dopo il suo successo a sorpresa a Tokyo, ma si è ripreso fino a vincere il titolo mondiale nei 60 metri indoor nel 2022 e l’oro europeo nei 100 metri a Monaco nello stesso anno.

“È stato molto difficile per me i due anni successivi alle Olimpiadi”, ha detto.

“Ci allenavamo tutti i giorni, tutto il giorno per competere e vincere. Avevo bisogno di lavorare molto, non solo con il mio corpo, ma anche con il mio allenatore mentale.

Ero arrivato a un punto in cui le cose dovevano cambiare.

“Siamo ora in un anno olimpico”, ha spiegato Jacobs. “Ho cambiato allenatore, ho cambiato tutto, mi sono trasferito dall’Italia agli Stati Uniti per cercare di trovare la forma migliore per me.

“Quindi ora sono davvero pronto e so che tecnicamente devo apportare alcune modifiche, quindi devo competere più spesso”. Agenzia di stampa francese