Mario Draghi accetta formalmente la carica di Primo Ministro italiano e forma il nuovo governo

Venerdì 12 febbraio, l’ex presidente della Banca centrale europea Mario Draghi ha approvato l’offerta del presidente italiano per formare un nuovo governo quando è diventato il nuovo primo ministro italiano. Dopo essere salito al potere, Draghi ha annunciato un gruppo di esperti con una grande esperienza nelle loro mani. Il primo ministro appena nominato ha cercato di rassicurare i mercati finanziari e domare una coalizione potenzialmente indisciplinata di ex rivali.

L’Italia ottiene un nuovo primo ministro

Draghi ha presentato al presidente Sergio Mattarella i nomi dei suoi membri di gabinetto. Il suo ultimo lavoro è dargli un nome. Ci si aspettava un governo di unità nazionale ad ampia base dopo che la maggior parte dei partiti politici aveva indicato il proprio sostegno a Draghi. Secondo i rapporti di AP, Draghi è arrivato al palazzo presidenziale immediatamente alle 19:00 e ha terminato il suo lavoro in 40 minuti. È rimasto abbastanza a lungo per leggere l’elenco dei membri del gabinetto ai giornalisti.

Leggi: Mario Draghi si assicura il sostegno dei principali partiti per formare un nuovo governo italiano

Il neo-presidente del Consiglio ha scelto Daniel Franco, direttore generale della Banca d’Italia di cui Draghi era in precedenza presidente, come ministro dell’Economia e delle Finanze. Ha inoltre confermato che Luigi Di Maio è Ministro degli Affari Esteri, Roberto Speranza Ministro della Salute, Lucia Lamorghese Ministro dell’Interno, Lorenzo Guerrini Ministro della Difesa e Dario Franceschini Ministro della Cultura. Il nuovo governo include rivali politici. Ha promesso 200 miliardi di euro di fondi per il recupero dall’Unione europea.

Draghi, 73 anni, ha sostituito Giuseppe Conte, che ha rassegnato le dimissioni dopo che un piccolo gruppo ha ottenuto sostegno nell’affrontare la pandemia. La Repubblica italiana è precipitata in una profonda crisi politica il 13 gennaio, dopo che Matteo Renzi, leader del movimento italiano Vive (IV), ha annullato il sostegno del partito offerto al premier Giuseppe Conte. Tuttavia, il partito di Renzi non è riuscito a ottenere la maggioranza assoluta al Senato, costringendo il presidente del Paese, Sergio Mattarella, ad avviare nuove consultazioni per formare il nuovo governo. Poi Mattarella ha chiamato Draghi. Per i suoi membri di gabinetto ha trasferito il ministero dell’Ambiente a Roberto Singolani, esperto di nanotecnologie. Ciò risponde ai requisiti dell’UE secondo cui almeno il 37% dei fondi di recupero accantonati deve includere obiettivi ambientali.

READ  Cosa possono imparare i marchi di lusso dai giochi arcade di nicchia

Leggi: Draghi dice di avere abbastanza sostegno per formare il nuovo governo italiano

Draghi si è assicurato il sostegno iniziale di due grandi partiti mentre cercava di formare un governo per tirare fuori il paese dalla sua attuale crisi politica. Il 6 febbraio sia il movimento populista a 5 stelle che la Lega di destra hanno indicato il loro sostegno a Draghi, escludendo aspre rivalità a beneficio del Paese. All’indomani dell’incontro con Draghi, Matteo Salvini, leader della Lega ed ex ministro dell’Interno, ha ammesso di essere “disponibile”. E parlando ulteriormente, ha detto che erano “la forza politica leader nel paese e la forza che dovrebbe governare”.

Leggi: il premier italiano Giuseppe Conte si dimette mentre la crisi politica si aggrava

Leggi anche: L’Italia guarda a “Super Mario” Draghi per porre fine alla crisi politica

(Crediti immagine: AP)

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x