Mariupol dice che la Russia ha deportato migliaia di persone con la forza

Il consiglio comunale ucraino di Mariupol ha affermato che le forze russe hanno rimosso con la forza diverse migliaia di persone dalla città assediata la scorsa settimana, dopo che la Russia ha riferito dell’arrivo di “rifugiati” dal porto strategico.

“Durante la scorsa settimana, diverse migliaia di residenti di Mariupol sono stati deportati in territorio russo”, ha affermato il consiglio in una dichiarazione sul suo canale Telegram alla fine di sabato.

“Gli occupanti hanno preso illegalmente persone dal distretto di Levoberezny e dal rifugio nell’edificio del club sportivo, dove più di mille persone (per lo più donne e bambini) si nascondevano dai continui bombardamenti”.

La Reuters non ha potuto verificare in modo indipendente queste accuse.

Il ministero della Difesa russo ha detto che gli autobus che trasportano persone che ha descritto come rifugiati di Mariupol hanno iniziato ad arrivare in Russia martedì, secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa russa RIA Novosti la scorsa settimana. Non è stato possibile raggiungere il ministero per un commento sulle accuse del consiglio comunale di Mariupol.

Circa 400.000 persone sono rimaste intrappolate a Mariupol, sul Mar d’Azov, per più di due settimane, hanno detto le autorità locali, nascondendosi dai pesanti bombardamenti che hanno interrotto le forniture centrali di elettricità, riscaldamento e acqua.

Oggi, sabato, l’agenzia di stampa russa Tass ha riferito che 13 autobus erano diretti in Russia con più di 350 passeggeri a bordo, di cui circa 50 sarebbero stati inviati per ferrovia nella regione di Yaroslavl e il resto ai centri di transito temporaneo di Taganrog, un città portuale della capitale. Regione di Rostov, Russia.

READ  L'Iran si rifiuta di fare marcia indietro sui passi nucleari prima che gli Stati Uniti revocino le sanzioni | Notizie sull'energia nucleare

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato questo mese che la Russia ha preparato 200 autobus per “evacuare” i cittadini di Mariupol.

RIA Novosti, citando i servizi di emergenza, ha riferito la scorsa settimana che quasi 300.000 persone, tra cui circa 60.000 bambini, erano arrivate in Russia dalle regioni di Luhansk e Donbas, incluso da Mariupol, nelle ultime settimane.

Il ministero della Difesa russo ha dichiarato questo mese che oltre 2,6 milioni di persone in Ucraina hanno chiesto di essere evacuate.

La Reuters non è stata immediatamente in grado di verificare tali rapporti.

Mariupol, un importante collegamento con il Mar Nero, è stato un obiettivo sin dall’inizio della guerra il 24 febbraio, quando il presidente russo Vladimir Putin ha lanciato quella che ha definito una “operazione militare speciale” per disarmare e “disarmare” l’Ucraina. L’Ucraina e l’Occidente affermano che Putin ha lanciato una guerra di aggressione ingiustificata.

Con la Russia che cerca di impadronirsi della maggior parte della costa meridionale dell’Ucraina, Mariupol ha acquisito un’importanza significativa, poiché si trova tra la Crimea annessa alla Russia a ovest e la regione di Donetsk a est, che è in parte controllata dai separatisti filo-russi.

(Segnalazione di Lydia Kelly; Montaggio di William Mallard)

rimaniamo in contatto

Sei in Ucraina Hai una famiglia in Ucraina? Tu o la tua famiglia siete stati colpiti? e-mail dotcom@bellmedia.ca.

  • Per favore includi il tuo nome, posizione e informazioni di contatto se sei disposto a parlare con un giornalista con CTV News.

  • I tuoi commenti possono essere utilizzati nella storia di CTVNews.ca.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x