Max Verstappen vince la prima bandiera di Miami

Verstappen, Leclerc, Sainz e Perez sono rimasti fuori, ma all’improvviso si sono stretti in testa al gruppo in quest’ordine quando la safety car si è ritirata al 47° giro da 57.

Leclerc ha mantenuto la pressione su Verstappen per i successivi sette giri fino a quando Verstappen si è ritirato negli ultimi tre giri.

La gara si è svolta su un circuito cittadino di 19 giri e 3,36 miglia appositamente costruito intorno all’Hard Rock Stadium, dove giocano i Miami Dolphins della NFL. La pista non è stata molto apprezzata dai piloti prima della gara perché la superficie si è rivelata molto scivolosa sulle parti non ricoperte di gomma, rendendo la gara un solco. La gara si è rivelata migliore del previsto.

Aston Martins di Lance Stroll e Sebastian Vettel hanno iniziato la gara dai box. Si è scoperto che il loro carburante era troppo freddo e hanno scelto di partire dai box per evitare una penalità. Si sono qualificati rispettivamente 10 e 13, partendo penultimo e penultimo.

L’unico team con sede in America, Haas F1 Racing, ha avuto una giornata del genere. Mick Schumacher sembrava sul punto di raccogliere i suoi primi punti, ma mentre era al nono posto, ha chiamato Vettel ed è sceso al quindicesimo. Kevin Magnussen è arrivato 16° per Haas.

READ  Silver Lining: Il Comitato Olimpico Internazionale ha approvato la promozione della medaglia olimpica per la staffetta maschile canadese ai Giochi di Tokyo

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x