Mercedes ha svelato un’interfaccia cervello-computer indossabile per una concept car autonoma ispirata all’Avatar.

L’ultima concept car a guida autonoma di Mercedes-Benz, la Vision AVTR, è dotata di un'”interfaccia cervello-computer” che consente ai passeggeri di controllare varie funzioni con i propri pensieri.

Per operare, gli utenti si concentrano sulle luci del cruscotto digitale e l’intelligenza artificiale dell’auto riconosce la loro scelta e avvia una funzione preimpostata. Ciò può includere il cambio di una stazione radio, l’apertura di un finestrino, la risposta a una telefonata o, eventualmente, l’invio dell’auto su un percorso predeterminato.

Il dispositivo BCI misura l’attività neurale nella corteccia in tempo reale. Analizza le onde cerebrali misurate e riconosce i punti luce diretti dall’utente [their] Concentrazione e piena attenzione”, ha affermato Mercedes in una dichiarazione.

Maggiore è la concentrazione, maggiore è l’attività dei neuroni. Quindi il dispositivo attiva la funzione di destinazione nell’auto.

Il Vision AVTR è stato presentato per la prima volta al Consumer Electronics Show 2020 di Las Vegas, ma i visitatori dell’IAA Mobility Auto Show di Monaco questa settimana possono testare per la prima volta l’interfaccia cervello-computer.

Scorri verso il basso per il video

Ispirata all’avatar fantascientifico di James Cameron, la concept car Mercedes-Benz Vision AVTR è dotata di pannelli “elettronici”, ruote che girano lateralmente e un’interfaccia cervello-computer che consente ai conducenti di controllare le funzioni concentrando la loro attenzione su sezioni specifiche del cruscotto.

Dopo un processo di calibrazione di un minuto, un dispositivo collegato alla testa dell’utente analizza le sue onde cerebrali e attiva una funzione specifica – in una demo di una fiera, gli utenti focalizzano la loro mente – o più precisamente, i loro occhi – su un punto per ‘ virtualmente “crea” vento, coltiva piante, seleziona parcheggi per ricaricare o trasforma il giorno in notte.

READ  Gala Labs lancerà NFT animati in 3D con funzioni di utilità - BlockTribune

“La tecnologia BCI opera in modo completamente indipendente dalla parola e dal tocco”, ha affermato Britta Seeger, responsabile delle vendite, Mercedes-Benz AG, nel comunicato.

“Questo apre possibilità rivoluzionarie per l’interazione intuitiva con il veicolo.”

La casa automobilistica tedesca non abbandona i comandi vocali e touch – nel 2018 ha debuttato Assistente vocale “Hey Mercedes” Di recente, ha visualizzato in anteprima un file Super display MBUX, un quadro strumenti a strato zero da 53 pollici e un sistema di infotainment che debuttano sulla berlina elettrica EQS.

Tutti questi elementi ruotano attorno al tentativo di “semplificare radicalmente il funzionamento del veicolo”, ha affermato Marcus Schaefer, Direttore delle operazioni di Mercedes-Benz Cars.

In una dimostrazione dell'interfaccia cervello-computer della concept car Mercedes-Benz Vision AVTR, gli utenti indossano un auricolare che registra le loro onde cerebrali e attiva funzioni specifiche

In una dimostrazione dell’interfaccia cervello-computer della concept car Mercedes-Benz Vision AVTR, gli utenti indossano un auricolare che registra le loro onde cerebrali e attiva funzioni specifiche

Nella dichiarazione, ha affermato, l’interfaccia cervello-computer “potrebbe consentire all’utente di essere più a suo agio, in modo da potersi concentrare sull’esperienza di guida”.

Se il nome dell’auto ti fa pensare a un film di fantascienza del 2009, è intenzionale: sebbene si affermi che AVTR sta per “Advanced Vehicle TRansformation”, Mercedes afferma che la sua tecnologia BCI è ispirata alla connessione intuitiva tra i Na’vi e la natura su Pandora nel film Avatar James Cameron.

Cameron era a disposizione a Las Vegas per lanciare il volo futuristico nel 2020.

“Mi sono seduto in questa macchina, nella parte anteriore del controllo, e mi sono sentito vivo, respira, è semplicemente organico”, ha detto il regista all’epoca.

Diagramma che mostra come funziona l'interfaccia cervello-computer (BCI) Vision AVTR

Diagramma che mostra come funziona l’interfaccia cervello-computer (BCI) Vision AVTR

READ  Thyssenkrupp vende anche la sua divisione Factory Technology | Sedruep

Non potrai caricare Vision con le tue idee. Secondo Mercedes, l’auto ha un’autonomia di circa 435 miglia prima di dover essere collegata, con un motore elettrico da 110 kWh che produce 469 cavalli.

Vision AVTR è stato ispirato dagli Avatar di James Cameron.  Progettato

Vision AVTR è stato ispirato dagli Avatar di James Cameron. I “pannelli elettronici” dell’auto (nella foto) sono modellati su scale di rettili

I “pannelli elettronici” dell’auto sono modellati sulle squame dei rettili e muovono le ruote in diagonale e lateralmente, oltre che avanti e indietro.

Invece di un volante tradizionale, i conducenti mettono le mani su un pannello di controllo multifunzionale, un’azione destinata a emulare i dettagli distintivi dell’Avatar.

‘Il [interior] Si anima e l’auto riconosce il conducente dal battito cardiaco e dal respiro”, secondo Mercedes.

Invece di un volante tradizionale, la Vision ha un pannello di controllo multifunzione, un'azione pensata per emulare i dettagli distintivi di Avatar.

Invece del volante tradizionale, i conducenti mettono le mani su un pannello di controllo multifunzionale, un altro cenno ai film Avatar

Mercedes sottolinea anche quanto sia ecologica la Vision: oltre alla batteria compostabile a base di grafene, l’interno dell’auto è realizzato in pelle vegana e paglia.

La società non ha dato una mano su quando – o se – Vision AVTR sarà disponibile al pubblico, ma probabilmente non sarà in tempo per la premiere di Avatar 2 il 16 dicembre 2022.

“Domani non saranno disponibili nella vita di tutti i giorni”, ha affermato la società di controlli controllati dal pensiero come Vision. “Ma non sono nemmeno più fantascienza”.

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x