Miglior film nominato da una regista donna

Per quanto sorprendente possa sembrare, ci sono state solo otto cineaste donne nominate nella categoria Miglior Regista agli Academy Awards® nel corso degli anni, e solo due di queste hanno ricevuto il massimo dei voti. Tuttavia, quel numero potrebbe aumentare in modo significativo alla 94a edizione degli Academy Awards il 27 marzo con The POWER OF THE DOG di Jane Campion come miglior regista e altre 11 nomination, tra cui quella per il miglior film.

In onore del Mese della storia delle donne, abbiamo compilato un elenco di tutte le nomination per il miglior regista da una regista donna che include informazioni su ciascuno degli otto titoli e su come si sono esibiti alla cerimonia di premiazione annuale. diamo un’occhiata…

Sette belle (Lena Wertmuller)

L’epopea di genere del 1975 “SETTE BELLEZZE” racconta la storia di un uomo indesiderato che vive nell’Italia controllata dai fascisti durante la seconda guerra mondiale, che farà di tutto per sopravvivere. Dopo essere stato condannato per l’omicidio e lo smembramento di un uomo che aveva trasformato sua sorella in una prostituta, ha potuto essere trasferito in un reparto psichiatrico dove fugge arruolandosi nell’esercito italiano, che lo ha abbandonato. Dopo il suo arresto, fu mandato in un campo di concentramento tedesco, dove fu costretto a prendere una decisione molto difficile.

Lena Wertmüller è diventata la prima regista cinematografica ad essere nominata per un Oscar come miglior regista agli Academy Awards del 1977. Wertmüller ha anche ricevuto una nomination per il miglior film scritto direttamente per lo schermo.


pianoforte (Jane Campion)

Arrivate in Nuova Zelanda dopo un lungo volo dalla Scozia, Ada McGrath, una talentuosa pianista interpretata da Holly Hunter, e la sua giovane figlia Flora, interpretata da Anna Paquin, sono lasciate a farsi una nuova vita nella loro nuova casa. Subito dopo essersi sistemata, Ada si ritrova coinvolta in una battaglia testa a cuore quando viene venduta per sposare un uomo, ma si innamora di un altro.

READ  Liste di film per la settimana del 1 ottobre

Jane Campion ha ottenuto la sua prima nomination come miglior regista per il dramma storico del 1993, IL PIANOFORTE, un film che non solo le è valso l’Oscar per la migliore sceneggiatura scritta direttamente, ma ha anche ottenuto premi per le star del film, Holly Hunter e Anna Paquin, che hanno vinto casa Miglior attrice e Miglior attrice non protagonista, rispettivamente. In totale, il pianoforte ha ricevuto otto nomination agli Oscar.

Guarda ora


Lost in Translation (Sofia Coppola)

Durante un viaggio d’affari a Tokyo per girare una pubblicità di whisky, l’attore Bob Harris, interpretato da Bill Murray, stringe uno stretto legame con un giovane appena sposato di nome Charlotte, interpretato da Scarlett Johansson, mentre esplorano la megalopoli e la sua non convenzionale cultura. Amicizia pensando anche alla vita perduta nella traduzione di Sofia Coppola.

Nominato in quattro categorie agli Academy Awards del 2004, tra cui Miglior Film, Miglior Regista e Miglior Attore, il dramma contemplativo e accattivante di Sofia Coppola guadagnerà un Oscar per la migliore sceneggiatura originale.

Guarda ora


L’armadietto ferito (Katherine Bigelow)

Quando un comandante dell’unità EOD viene ucciso in azione, il nuovo caposquadra, il sergente William James, interpretato da Jeremy Renner, porta un nuovo senso e una nuova filosofia al gruppo che li aiuterà a crescere, a patto che non lo faccia. Per ucciderli per primi, a Kathryn Bigelow in THE HURT LOCKER.

Kathryn Bigelow ha fatto la storia all’inizio del 2010 quando è diventata la prima regista donna a vincere il premio come miglior regista agli Academy Awards. Ma quello non è stato l’unico premio che THE HURT LOCKER ha vinto quella notte, poiché l’elettrizzante dramma militare ha portato a casa gli Academy Awards per il miglior film, la migliore sceneggiatura originale, il montaggio del film, il montaggio del suono e il missaggio del suono.

READ  Electronic Arts ha completato l'acquisizione di Codemasters

Guarda ora


Lady Bird (Greta Gerwig)

Il primo regista solista di Greta Gerwig, LADY BIRD, segue Saoirse Ronan Kristen “Lady Bird” Macpherson, una studentessa delle superiori fieramente indipendente, mentre si prepara a lasciare la sua città natale e la sua famiglia per frequentare il college e iniziare una nuova vita da qualche parte sulla costa orientale.

LADY BIRD è stata nominata per un totale di cinque Academy Awards alla 90esima edizione degli Academy Awards, tra cui Miglior film, Miglior regista, Miglior attrice, Miglior attrice non protagonista e Miglior sceneggiatura originale. E mentre il film non ha ricevuto nessuno di questi premi, il dramma di Greta Gerwig è stato universalmente acclamato al momento della sua uscita.

Guarda ora


Una giovane donna promettente (Emerald Fennell)

Negli anni in cui la sua vita è stata completamente sconvolta da un tragico incidente, la trentenne Cassie Thomas, che ha abbandonato la scuola di medicina, interpretata da Carey Mulligan, escogita un piano per vendicarsi dei presunti “bravi uomini” del mondo. Ma le cose si complicano un po’ nel debutto alla regia di un lungometraggio di Emerald Fennell, GIOVANE DONNA PROMESSA, quando Cassie incontra una vecchia compagna di classe desiderosa di sapere cosa ha combinato in tutti questi anni.

Emerald Fennell non si è portato a casa l’Oscar come miglior regista, ma l’attrice trasformata in regista ha portato a casa l’Oscar per la migliore sceneggiatura originale alla 93a edizione dei premi annuali, oltre che per il miglior film, la migliore attrice e il miglior montaggio.

Guarda ora


Nomadland (Chloe Chow)

Avendo perso tutto ciò che conosceva e amava durante la Grande Depressione, una donna fieramente indipendente di nome Verne, interpretata da Frances McDormand, si fa una nuova vita nei vasti spazi aperti del West americano nello stupefacente e contemplativo dramma di Chloe Zhao, NOMADLAND.

READ  Sam Elliott strappa i temi gay in "The Power of the Dog"

All’inizio del 2021, Chloe Chow è diventata la seconda regista a ricevere un Oscar nella categoria Miglior Regista quando il suo nome è stato chiamato alla 93a edizione degli Academy Awards.Il film ha anche vinto gli Academy Awards per il miglior film e la migliore attrice per la magica interpretazione di Frances McDormand.

Guarda ora


Jane Campion potrebbe diventare la terza regista donna a vincere il premio come miglior regista con il suo film western, IL POTERE DEL CANE, che è stato nominato per un totale di 12 premi Oscar. Questa è anche la seconda volta che Campion viene nominata per la regia, la sua prima volta per THE PIANO nel 1993.

Prima della 94a edizione degli Academy Awards, domenica 27 marzo, ti consigliamo di guardare i film elencati in questo articolo su AMC Theatres On Demand.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x