Mosca si starebbe preparando a rimpatriare circa 100.000 ucraini in Russia

Forse i funzionari russi e le autorità di occupazione stanno preparando una deportazione di massa di cittadini ucraini dai territori occupati alla Federazione Russa.

Il gigante dei media statunitense Bloomberg ha riferito che il primo ministro russo, Mikhail Mishustin, a metà dicembre ha emesso un ordine del governo sulla “mobilitazione delle entrate” che ha stanziato fino a 2,5 miliardi di euro di spesa aggiuntiva per quello che Mosca chiama “possibile reinsediamento” della popolazione. Regione di Kherson della Russia.

Il vice primo ministro ucraino Irina Vereshuk ha risposto all’ordine del governo russo, affermando che i funzionari russi e le autorità di occupazione potrebbero pianificare di deportare più di 100.000 residenti della regione di Kherson in Russia tra i timori che le forze russe possano perdere più territorio nell’Ucraina dilaniata dalla guerra.

Vereshchuk ha anche affermato che i funzionari russi hanno reinsediato con la forza un numero imprecisato di cittadini ucraini in 57 regioni della Russia, tra cui l’Estremo Oriente e la Siberia.

Deportazione in tempo di guerra

L’ISW continua a ritenere che la deportazione forzata di cittadini ucraini nella Federazione Russa equivalga probabilmente a una campagna di deliberata pulizia etnica, oltre a chiare violazioni della Convenzione per la prevenzione e la repressione del crimine di omicidio. Genocidio.

Il think tank afferma che le autorità di occupazione russe stanno lottando per costringere la popolazione nei territori occupati ad accettare passaporti russi.

Deportazione di massa in Ucraina

Secondo il vice primo ministro dell’Ucraina, Irina Vereshuk, la Russia continua a reinsediare cittadini ucraini.

Il governatore regionale di Zaporizhzhia in Russia, Yevhen Paletsky, ha riferito che le autorità russe stavano cercando più personale per lavorare presso la centrale nucleare di Zaporizhya (ZNPP), poiché circa 1.500 lavoratori ZNPP si sono rifiutati di accettare passaporti russi e firmare un contratto con Rosatom Nuclear Potenza. Fabbrica per ricevere i permessi di accesso a ZNPP.

READ  Biden propone un percorso di cittadinanza di 8 anni per gli immigrati

Inoltre, l’ISW ha affermato che le autorità russe continuano a importare cittadini russi per lavorare in ruoli civili nei territori occupati.

Il Cremlino non ha commentato le notizie di deportazione forzata o “liquidazione” di cittadini ucraini in Russia.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x