MotoGP: Andrea Dovizioso annuncia il ritiro dopo il Gran Premio di San Marino


1 Da 3

Andrea Dovizioso ha annunciato che non completerà la stagione MotoGP 2022 e si ritirerà dallo sport dopo il Gran Premio di San Marino a Misano il prossimo mese.

Il 15 volte vincitore della gara ha deciso di trascorrere un anno in MotoGP alla fine del 2020, ma ha accettato di diventare un collaudatore per l’Aprilia l’anno scorso, prima di tornare in griglia a Misano in sostituzione dell’infortunato Franco Morbidelli alla Petronas Yamaha. .

Petronas diventa la Yamaha RNF Racing Yamaha per il 2021, con Dovizioso che rimane al fianco del debuttante Darren Bender. Tuttavia, è stata una guida molto difficile, non solo per Dovizioso, ma anche per Binder e Morbidelli sulla Yamaha M1 ufficiale.

Dovizioso ha solo 10 punti in 11 gare, con un miglior risultato di 11Decimo a Portimão. Il Team RNF passerà ad Aprilia la prossima stagione, ma Dovizioso ha scelto di chiamarlo quotidianamente e sarà sostituito da Cal Crutchlow per le ultime sei gare del 2022.

Dovizioso ha faticato in RNF Yamaha

“Nel 2012 l’esperienza Factory Iwata in MotoGP è stata molto positiva per me, e da allora ho sempre pensato che prima o poi avrei voluto ottenere un contratto ufficiale con la Yamaha”, ha detto Dovizioso. “Ho presentato questa possibilità in sé, in realtà in modo piuttosto audace, nel corso del 2021. Ho deciso di provarci perché credo fortemente in questo progetto e nel potenziale per fare bene.

“Purtroppo la MotoGP negli ultimi anni è cambiata profondamente, da allora la situazione è molto diversa: non mi sono mai sentito a mio agio con la moto, e non ho saputo sfruttarne al meglio le potenzialità nonostante il prezioso e costante aiuto del team e entrambi Yamaha.

READ  Programma delle partite, guida ai canali e quando giocherà la prossima volta l'Inghilterra

“I risultati sono stati negativi, ma dopo, la considero ancora un’esperienza di vita molto importante. Quando ci sono tante difficoltà, devi saper gestire bene la situazione e le tue emozioni. Non abbiamo raggiunto gli obiettivi sperati, ma il i consulti con i tecnici Yamaha e con il mio team sono stati sempre positivi e costruttivi, sia per loro che per me. Il rapporto è rimasto professionalmente leale e interessante anche nel momento più critico: non era chiaro che sarebbe successo”.

In un’intervista con il collaboratore di MCN Frank Wenk il mese scorso (l’edizione del 6 luglio), il tre volte secondo classificato della MotoGP ha lasciato intendere che potrebbe non vedere il resto della stagione. “Vediamo”, ha risposto due volte Dovizioso quando gli è stato chiesto se avrebbe concluso la stagione…

Allora, non sei ancora sicuro? (MCN)
“Non lo so. Non ci ho mai pensato perché il mio obiettivo era lottare per cose importanti. Non era un’opzione. Ma vediamo. Sono totalmente aperto a capire cosa fa la Yamaha e cosa vuole fare. anch’io sto cercando di avere un buon rapporto…

Ma stai anche cercando di divertirti in bicicletta… (MCN)
“Cerco di divertirmi ma se non ci sei non puoi divertirti.”

Onestamente, mi sorprende un po’ che tu dica “Vediamo”. Questo lascia la porta un po’ aperta in modo da non poter finire la stagione e potresti anche non tornare dopo le vacanze estive. (MCN)
vediamo.”




Andrea Dovizioso e Franco Morbidelli su M1 ciascuno

Il Team Principal della RNF Razlan Razali ha dichiarato: “Con il nostro ritorno nel paddock dopo una pausa di cinque settimane, non vedevamo l’ora di lavorare per cambiare le cose per Andrea, soprattutto dopo alcuni risultati positivi nelle ultime due gare. Tuttavia ha fatto il suo decisione di ritirarci e lo rispettiamo, anzi ci rattrista, vedere un pilota grande ed esperto come Andrea lasciare il campionato e non finire la stagione con noi.

READ  San Marino invia Achille Lauro all'Eurovision 2022 | fuori Perth

“Ma capiamo, è stato chiaro nella sua lotta per essere a suo agio con la moto e per adattare il suo stile di guida al modo in cui la moto dovrebbe essere. Anche se non siamo riusciti a raggiungere insieme i risultati sperati, siamo comunque onorati e felici di avere un nome così importante come Andrea è nel nostro team. Vorremmo ringraziare Andrea per il suo supporto, competenza e contributo e continueremo a dargli pieno supporto per il resto delle tre gare”.

Anche Crutchlow è tornato in griglia la scorsa stagione dopo il ritiro dalla MotoGP. Il britannico ha sostituito Morbidelli per entrambe le gare austriache al Red Bull Ring per Petronas Yamaha, mentre correva anche per il team ufficiale a Silverstone e Aragon dopo il licenziamento di Maverick Vinales.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x