Murphy e Randolph brillano in Irlanda vincono

Le stelle del basket di Wicklow Lorcan Murphy e Neil Randolph hanno aiutato a guidare l’Irlanda alla vittoria nel FIBA ​​​​Small Nations Championship della scorsa settimana al National Basketball Court.

Come la vittoria di martedì scorso su Andorra, quando Murphy di Bray ha ottenuto 21 punti, ha chiuso l’evento con una vittoria per 97-66 su Malta, conquistando il titolo domenica.

Tra queste due partite, l’Irlanda ha giocato con San Marino e Gibilterra, Murphy ha segnato 11, Randolph 10 contro Gibilterra e rispettivamente 10 e 7 contro San Marino dove ha recitato la coppia raglia della squadra di Mark Keenan.

Contro Andorra nella partita di apertura, Lorcan Murphy ha aperto le marcature con un calcio d’angolo nei primi 10 secondi. Successivamente, la striscia viene livellata proprio attraverso Guillem Colom, con l’Irlanda in testa per tutto il tempo successivo.

Il nuovo arrivato Will Hanley ha guadagnato i suoi primi punti per l’Irlanda a metà del primo quarto della partita con una squalifica e si è stabilito bene con sette punti nei primi 10 minuti. Murphy e Carol hanno anche segnato sette nel quarto mentre l’Irlanda conduceva 29-23.

L’Irlanda aveva un vantaggio di 12 punti con poco più di tre minuti nel secondo quarto, ma ha recuperato due bei colpi di testa da tre punti, uno da un impressionante Colum, che ha raccolto 19 punti nel secondo tempo.

Il Griffith College Templeogue ha affondato Murphy aprendo un vantaggio di 10 punti 46-36. Carroll è entrato con un tuffo a meno di due minuti prima dell’intervallo, quando ha guidato la linea di base per il 52-41 e poi ha raccolto un punto extra dalla linea di tiro libero dopo un fallo. Il layup di Murphy è stato l’ultimo punto della partita e la squadra di Mark Keenan ha condotto 57-45 nel primo tempo.

READ  Qual è la data di lancio di venerdì, quale canale TV funziona e quali sono le nostre aspettative?

L’Irlanda ha continuato a segnare nel terzo quarto, il calcio di rigore di Jordan Blount ha aperto un vantaggio di 17 punti a poco più di tre minuti dall’inizio del quarto, 71-54. La tripletta di Andorra li teneva in partita, e un’altra di Bruno Bartolome alla fine del quarto significava che erano sotto 78-60 nell’ultimo quarto.

Andorra si è tenuta nella competizione, ma un superbo tris di Sean Flood ha portato l’Irlanda in vantaggio per 87-69 a metà del quarto. È stata una tipica prestazione energica di Murphy, che lo ha fatto precipitare con meno di due minuti per il 93-77 che ha visto l’esultanza muscolare.

La reazione di Lorcan Murphy dopo la partita è stata: “Volevo finire la partita forte con il contatto, e non ho ricevuto molte chiamate malevole, quindi ho pensato di impegnarmi molto sul limite ed è successo”.

L’Irlanda ha avuto due vittorie su due partite con una comoda vittoria per 107-59 su San Marino mentre Neil Randolph ha avuto tre punti e un tiro libero nel finale.

La talentuosa squadra ha ottenuto una vittoria di 50 punti su Gibilterra, il che significa che una vittoria su Malta domenica avrebbe dato all’Irlanda il titolo dopo che Malta, l’unica altra squadra imbattuta prima, ha perso 93-74 contro l’Andorra sabato.

Sean Flood, che ha avuto un tasso di conversione da field goal del 70%, è stato il capocannoniere dell’Irlanda, con 19 punti. Adrian O’Sullivan era tra i tanti giocatori eccezionali quella notte con nove punti, due rimbalzi, due assist e un recupero.

L’Irlanda parte alla perfezione con un tiro da tre punti di John Carroll nei primi secondi. A metà del primo quarto, l’Irlanda ha aperto sul 17-2 dopo un calcio d’angolo tra Will Hanley.

READ  Mondiale Superbike: Jonathan Rea di nuovo terzo, Toprak Razgatlioglu vince la seconda gara

Il tiro da tre punti di Neil Randolph ha portato il 28-12 a meno di due minuti dalla fine del primo quarto. Contato anche un fallo, decisione non approvata dall’allenatore del Gibilterra Adam Casaglia, tanto da essere stato espulso dalla panchina dagli arbitri, dopo aver commesso due errori tecnici ed essere dovuto rientrare negli spogliatoi. , manca il resto del gioco. Imperterrito dal dramma fuori campo, Randolph ha aggiunto un punto in più. L’Irlanda è in rialzo di 31-14 alla fine del trimestre.

Adrian O’Sullivan è stato scelto per il secondo quarto e ha perso alcuni grandi tentativi. La difesa aggressiva dell’Irlanda stava creando occasioni, dato che il turno di Will Hanley ha dato a Jordan Blount una facile occasione per condurre 44-25 a meno di cinque minuti dalla fine. Kieran Rowe ha spiegato che la forte determinazione difensiva poco prima dell’intervallo ha colpito i cartelloni mentre cercava di bloccare un tiro da tre punti di Nicolas Garcia alla campana. Gli sforzi di Roe sono stati premiati, Garcia ha fallito nel suo tentativo e l’Irlanda è passata 57-28 nel primo tempo.

L’Irlanda ha continuato a dominare, con l’Irlanda illuminata nei primi tre minuti da John Carroll e Lorcan Murphy nel terzo quarto e l’Irlanda avrà un vantaggio di 83-46 nell’ultimo quarto.

L’Irlanda non si è tirata indietro nel quarto periodo, Sean Flood ha segnato il 100esimo con un superbo tiro dalla striscia di tre punti. Altri tre punti sono stati di Flood che si è concluso con una vittoria per 113-63.

E così è stata la finale contro Malta di domenica. Murphy e Randolph sono stati ancora una volta in testa mentre Randolph ha concluso la partita in grande stile con un salto di tre punti negli ultimi secondi per dare all’Irlanda una vittoria per 97-66.

READ  Il programma completo, le date delle partite e gli orari di inizio degli ottavi di finale

“Irreale, molto felice”, ha detto il Ct dell’Irlanda Mark Keenan. “Abbiamo fatto un’altra grande prestazione questa sera, so che è stato un po’ incasinato nel secondo tempo, ma abbiamo preso un comodo vantaggio. È stato un inizio un po’ lento per entrambe le squadre, ma siamo arrivati ​​al top e abbiamo fatto una grande secondo quarto per spingerlo fuori all’intervallo. I ragazzi sono fantastici, penso che siano tutti i migliori giocatori in circolazione. Hanno tutti sacrificato minuti per il bene della squadra ed è così che abbiamo vinto il campionato. Il resto della mia squadra, sono assolutamente fantastici.

Alla domanda sulla vittoria del torneo come allenatore e giocatore, Keenan ha aggiunto: “Non è realistico. È stato bello avere duemila tifosi qui a tifare, ma ciò non toglie questo risultato assoluto e penso che questa squadra ora debba muoversi avanti ora. Penso che abbiamo dimostrato, palla Basket in Irlanda, dobbiamo essere al livello successivo”.

Irlanda: CJ Fulton (5), Ciaran Rowe (5), Kyle Hosford (2), Sean Flood (16), Lorcan Murphy (10), Neil Randolph (3), Adrian O’Sullivan (7), Jordan Blount (17 ) ), Owen Quigley (1), Will Hanley (7), John Carroll (20), Jason Keelen (4).

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x