Nativo di Grand Rapids porta film pluripremiato

Elizabeth Haviland James condivide i suoi ultimi documentari con il Michigan occidentale.

Il film indipendente “Overland” sarà proiettato mercoledì 29 giugno alle 19:00 al Celebration Cinema North, 2121 Celebration Drive, Nebraska.

Il film racconta le storie dei falconieri Khalifa Ben Mogren, Lauren McGough e Giovanni Granati. James parteciperà allo spettacolo al Celebration North e interagirà con il pubblico in una sessione di domande e risposte dopo il film.

“Overland” è diretto da James e suo marito e collaboratore River La Nou. Il documentario ha impiegato sei anni per girare, allo stato brado in quattro continenti e sette paesi: Italia, Scozia, Sud Africa, Azerbaigian, Mongolia, Emirati Arabi Uniti e Stati Uniti in Oklahoma e Kansas.

“Usiamo le parole epico, intimo e complesso per descrivere il nostro stile di narrazione nel film”, ha detto James. “Essere in grado di vederlo su un grande schermo con audio surround nella comunità eleva l’esperienza così tanto per il pubblico. A causa della pandemia, siamo stati in grado di farlo solo poche volte, che è un altro motivo per cui questa proiezione significa molto per me. Ho interpretato Overland e vinto premi ai festival cinematografici di tutto il mondo, ma portarlo a casa è davvero emozionante”.

Giovanni Granati. Per gentile concessione di Anamaria Draghici e Paolo Marchegiani

La storia dell’antica arte della falconeria ha vinto il premio come miglior documentario al Breckenridge Film Festival e al Ferrara Film Festival in Italia, ed è stato uno dei candidati per la categoria al Whistler Film Festival in Canada. Ha anche vinto il premio per la migliore fotografia al Matsalu Nature Film Festival in Estonia e il premio Worlds at Risk Festival al Thin Line Film Festival.

READ  Località turistica in Italia dipinta di rosso da vandali "vigliacchi".

“Il mio amore per gli animali e il mio rispetto per la fauna selvatica sono nati durante la mia infanzia sul fiume Thornable, dove ho potuto vedere e comprendere il ciclo di vita di molte creature”, ha detto James. “È una relazione che rischiamo di perdere e il film la mette in primo piano”.

James, che si è diplomata nel 1995 alla Forest Hills Central High School, ha detto di essere entusiasta di riportare il suo lavoro nella sua città natale. Considera la sua educazione a Grand Rapids come un’ispirazione per la sua carriera cinematografica.

“In realtà è stata un’insegnante di FHC (Forrest Hills Central), Ann Leighton, sin dal suo ritiro, il che ha stimolato il mio interesse per la narrazione e il cinema”, ha detto James. “All’epoca era la mia mentore e lo è tuttora, quindi è molto speciale per me poter condividere il film con il pubblico che la includerà”.

Dopo essersi diplomato al Master in Documentary and Video presso la Stanford University, James ha iniziato a costruire una prolifica carriera nel cinema documentario.

Ha co-prodotto “The Loving Story” (diretto da Nancy Boersky) con la HBO nel 2011, che è stato selezionato per un Academy Award, e ha vinto un George Foster Peabody Award, un Emmy (Best Historical Program) ed è stata nominata. Per altri due Emmy Awards (Miglior Documentario e Miglior Montaggio).

“The Loving Story” ha continuato a costituire la base per il film del 2016 “Loving” con Joel Edgerton e Ruth Negga.

I crediti di scrittura, montaggio e regia di James includono “Tales of the American South”, la terza e la quarta stagione della serie PBS “A Literal Legacy”, il documentario “Althea”, “Exposing Muybridge” e “In So Many Words”. È anche l’editore del terzo episodio di Lincoln’s Dilemma su Apple TV+, lanciato a febbraio.

READ  Il turista restituisce la carta di credito Harrison Ford dopo che la star l'ha persa in Italia

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x