Non ne sai abbastanza del vaiolo delle scimmie? Le cinque linee guida dell’OMS per la precauzione e la cura

Monkeypox: Monkeypox ha sintomi simili al vaiolo ma è molto meno grave.

Nuova Delhi:

Con il rischio di vaiolo delle scimmie in aumento nei paesi non endemici, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha emesso un avviso sulla diffusione della malattia animale che colpisce più di mille casi in tutto il mondo.

“Più di 1.000 casi confermati di vaiolo delle scimmie sono stati ora segnalati all’OMS da 29 paesi non endemici”, ha affermato il capo dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus, aggiungendo che nessun decesso è stato segnalato a livello globale finora dall’epidemia. .

“Il rischio che il vaiolo delle scimmie si diffonda nei paesi non endemici è reale”, ha affermato il capo dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la salute.

Epidemia “insolita” di vaiolo delle scimmie nel 2022

Scoperto per la prima volta nella Repubblica Democratica del Congo nel 1970, il vaiolo delle scimmie è endemico negli esseri umani in nove paesi africani.

“Alcuni paesi stanno ora iniziando a segnalare casi chiari di trasmissione comunitaria”, ha affermato l’OMS.

“La differenza ora è che stiamo assistendo a casi in paesi in cui di solito non ci sono casi di vaiolo delle scimmie. Questo è molto insolito”, ha detto l’esperta dell’OMS, la dott.ssa Rosamund Lewis in un video pubblicato dall’Organizzazione mondiale della sanità.

“Non abbiamo mai visto un focolaio come questo prima”, ha osservato.

Sintomi di infezione da virus “lieve”.

I sintomi iniziali del vaiolo delle scimmie includono febbre alta, linfonodi ingrossati e un’eruzione cutanea che assomiglia alla varicella. Dolori muscolari, lesioni e brividi sono sintomi comuni del vaiolo delle scimmie. Il tasso di mortalità per il virus è compreso tra il tre e il sei percento, sebbene la maggior parte delle persone si riprenda entro tre o quattro settimane.

La dott.ssa Rosamund Lewis ha spiegato: “La maggior parte delle persone che contraggono il virus non si ammala gravemente. Tuttavia, il rischio è stato descritto come moderato perché si sta diffondendo in luoghi che non erano stati segnalati in precedenza. Quindi questo nuovo modello di diffusione è preoccupante”. .

Dovresti preoccuparti? Linee guida dell’OMS

Sebbene l’Organizzazione Mondiale della Sanità non abbia raccomandato la vaccinazione universale contro il virus circolante, l’agenzia ha condiviso linee guida sulla cura e la prevenzione e il controllo delle infezioni. Le seguenti sono le raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità riguardo al vaiolo delle scimmie:

  1. Le persone con sintomi dovrebbero isolarsi a casa e consultare un operatore sanitario, mentre i familiari dovrebbero evitare contatti ravvicinati.
  2. Ulteriori precauzioni devono essere seguite durante la manipolazione della biancheria per la pulizia e delle superfici domestiche e durante lo smaltimento dei rifiuti del paziente.
  3. Si consiglia a tutti i pazienti di astenersi dall’attività sessuale fino a quando tutte le lesioni cutanee non si sono incrostate, la crosta si è staccata e si è formato un nuovo strato di pelle sotto di essa.
  4. I pazienti ad alto rischio – bambini piccoli, donne in gravidanza e coloro che sono immunodepressi o hanno infezioni gravi o complicate – dovrebbero essere ricoverati in ospedale per un attento monitoraggio e assistenza clinica.
  5. I neonati di madri infette dovrebbero essere costantemente monitorati e le pratiche di alimentazione dei bambini dovrebbero essere valutate caso per caso.

READ  Qual era l '"anello fuso" che Hubble vide?

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x