Notizie CanIndia | Instagram modifica l’algoritmo dopo aver “censurato” i contenuti pro-palestinesi

Dopo che i lavoratori hanno accusato l’azienda di censurare i contenuti pro-palestinesi, Instagram di proprietà di Facebook ha ottimizzato i suoi algoritmi che inizieranno a equalizzare il contenuto originale e ricondividerlo.

Secondo il rapporto di The Verge, i dipendenti di Instagram hanno espresso molte richieste sui contenuti censurati tramite moderazione automatica.

Ora, l’azienda ha apportato modifiche ai suoi sistemi di intelligenza artificiale.

Le società di social media come Twitter, Facebook e Instagram sono state prese di mira nelle ultime settimane per come trattano i contenuti relativi al conflitto tra Israele e Palestina.

La scorsa settimana, attivisti filo-palestinesi hanno colpito Facebook con una campagna concertata poiché sono riusciti ad abbassare il punteggio di revisione delle app per la piattaforma di social networking negli app store di Apple e Google.

La valutazione a stelle media per il social network è diminuita da più di 4 su 5 a 2,3 su 5 su Apple App Store e 2,4 su 5 su Google Play dopo aver ricevuto migliaia di recensioni da 1 stella.

Un portavoce di Facebook ha dichiarato in una dichiarazione: “Le nostre politiche sono progettate per dare a tutti la possibilità di avere voce in capitolo pur mantenendo la loro sicurezza nelle nostre app, e applichiamo queste politiche allo stesso modo, indipendentemente da chi pubblica o dalle loro convinzioni personali”.

“Abbiamo un team dedicato, che include madrelingua arabo ed ebraico, che monitora da vicino la situazione sul campo e si concentra sull’assicurarsi di rimuovere i contenuti dannosi, affrontando al contempo eventuali errori di applicazione il più rapidamente possibile”, ha detto un portavoce dell’azienda. Citato come dire.

– Janz

Sopra /

READ  Tieni iPhone 12 e gli accessori lontani dai pacemaker

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x