Notizie dall’Ucraina: il pilota di caccia afferma che sono tenuti contro l’aviazione russa




Vasco Cutovio, Friedrich Bletgen e Byron Blunt, CNN

Inserito giovedì 24 marzo 2022 07:32 EST


Dubai, Emirati Arabi Uniti (CNN) – Il rombo del motore di un jet da combattimento costringe Andrei al silenzio.

Mentre aspetta il decollo, la maschera di volo del pilota di caccia ucraino copre metà della sua faccia, nascondendo la sua identità, ma i suoi occhi fissi rivelano ancora un sorriso giocoso. Dice “Sì, questo è nostro”.

In nessun punto dello scontro militare tra Russia e Ucraina dove la bilancia è più inclinata che nell’aria, Mosca ha aerei più avanzati e in numero molto maggiore. Ma dopo quasi quattro settimane di guerra, l’aviazione ucraina sta ancora volando e salendo a bordo, come l’aereo che ha ritardato l’intervista di Andrey alla CNN.

Andre dice che le circostanze sono cambiate a suo favore.

“Ora è più calmo”, dice Andrey. “All’inizio avevano successo per via del loro numero, ma ora la situazione sta migliorando.

Afferma che “molti piloti russi si rifiutano di combattere perché gli stiamo sparando”.

Andrei ha accettato di parlare con noi a condizione di anonimato, grado e posizione, informazioni che potrebbero aiutare l’esercito russo a prenderlo di mira. Pilota un Su-27 di fabbricazione russa.

Ha spiegato: “Fornisco supporto e copertura per l’aviazione che lavora per coprire il suolo. Mi concentro sulla distruzione di missili e aviazione nemica, come aria-aria”. Non so dirti quanti, ma ho abbattuto gli aerei russi.

Fino ad ora, lui ei suoi compagni piloti sono stati in grado di respingere l’apparente superiorità della Russia attraverso un’attenta pianificazione e tattiche astute. Andrey non entra nei dettagli su cosa comportino queste strategie, ma dice che implicano uno stretto coordinamento con altre forze ucraine e corrono seri rischi.

“I piloti russi pilotano velivoli più moderni e sono in grado di lanciare missili a grandi distanze”, ha affermato. “Ad esempio, per scoraggiare i missili lanciati a una distanza di 80 chilometri, dobbiamo avvicinarci a una distanza di 40 chilometri. E se effettivamente ci lanciano un missile, dobbiamo in qualche modo intercettarlo lungo il percorso .”

READ  I golpisti della Guinea nominano capi dell'esercito e promettono "governo di unità" | Notizie dall'Uganda

Alcune delle mosse che usano sul campo di battaglia sono il risultato dell’addestramento con gli Stati Uniti e altri alleati della NATO.

“Alcuni anni fa, abbiamo svolto un’esercitazione “Cielo sereno” qui in Ucraina e abbiamo volato insieme a F-15 e F-16″, ricorda Andrei. “In quel periodo abbiamo sviluppato alcune tattiche per scoraggiare i caccia e posso dirti che alcune di queste tattiche funzionano davvero”.

La strategia fa parte del segreto. L’altro sono i piloti che mettono in pratica.

“Non direi che il livello di addestramento dei loro piloti è molto alto”, ha detto Andrey. “Da quando i nostri partner stranieri hanno iniziato a inviare attrezzature di difesa aerea di vario tipo, come a medio e corto raggio, siamo diventati più fiduciosi nell’aria”.

“Molti piloti russi ora si rifiutano di schierarsi perché hanno paura”, aggiunge.

La battaglia per i cieli dell’Ucraina

I cieli sopra l’Ucraina sono ancora a portata di mano, quasi un mese dopo che gli aerei russi sono volati per la prima volta nello spazio aereo ucraino.

A partire da martedì, le forze armate ucraine hanno affermato di aver abbattuto più di 100 aerei russi e 123 elicotteri, secondo il ministero della Difesa ucraino. La CNN non può verificare in modo indipendente questi numeri. Tuttavia, sebbene la Russia non abbia rilasciato dati ufficiali sul numero di aerei persi durante l’invasione – né abbia aggiornato il numero delle perdite subite dal 2 marzo – gli Stati Uniti e altri alleati della NATO hanno affermato che Mosca sta perdendo equipaggiamenti di tutti tipi, compresi gli aerei.

“Non crediamo che i russi abbiano raggiunto la superiorità aerea sull’Ucraina”, ha detto martedì ai giornalisti il ​​portavoce del Pentagono John Kirby.

“Lo spazio aereo è in discussione, ed è in discussione perché gli ucraini si stanno facendo strada in quel modo”, ha detto. “Sono molto intelligenti su come organizzano e usano le loro risorse di difesa aerea”.

L’esercito ucraino afferma che il motivo per cui è stato in grado di rispondere era che si stava preparando alla possibilità di un’invasione russa molto prima che i soldati russi iniziassero la marcia su Kiev.

“Ci stiamo preparando per questo scenario da otto anni”, ha detto il portavoce dell’aeronautica ucraina, il tenente colonnello Yuri Ignat, aggiungendo che i preparativi sono iniziati quando Mosca ha occupato e poi annessa la Crimea nella primavera del 2014. “Stanno imparando a sconfiggere il nemico con le armi che abbiamo. E questo lo capiscono.”.

“Ecco perché ora si stanno rivolgendo al terrorismo dall’aria”, ha aggiunto, accusando la Russia di prendere di mira le infrastrutture civili. “Stanno sganciando bombe da 500 a 1.000 chilogrammi, colpendo intere aree residenziali con bambini, donne e ospedali. Sembra un terrorismo militare e un crimine contro l’umanità”.

La Russia nega regolarmente di aver causato vittime civili in Ucraina. I media e gli osservatori internazionali hanno ampiamente documentato vittime civili e danni alle infrastrutture civili. Sono in corso le indagini internazionali su possibili crimini di guerra.

Ignat afferma che l’Ucraina è “grata” agli Stati Uniti e agli altri alleati della NATO per le armi che stanno inviando, ma afferma che il suo paese ha bisogno di armi migliori e più numerose.

“La Russia sta combattendo con armi moderne: missili, missili ipersonici. Pertanto, abbiamo bisogno di armi occidentali tecnologicamente buone come quelle russe. Sto parlando del sistema di difesa aerea integrato della NATO, dell’F-15 Eagle o dell’F-16 Fighting Falcon. Maggio non sono usati o spenti, ma possono servire l’esercito ucraino”.

“Con queste armi, possiamo affrontare noi stessi il nemico e possiamo sigillare il cielo.”

Gli Stati Uniti si rifiutarono di trasferire i caccia MiG-29 dell’era sovietica – che già volano in Ucraina e furono messi a disposizione degli americani dalla Polonia – in Ucraina. È improbabile che Washington sostenga la fornitura di velivoli F-15 e F-16, che richiederanno ai piloti ucraini un ulteriore addestramento.

Andrey non va così lontano, ma concorda sul fatto che l’Ucraina ha bisogno di armi aggiuntive.

“Per vincere, abbiamo bisogno di qualcosa di più dei sistemi a corto raggio come gli Stinger”, ha detto, riferendosi ai missili antiaerei a spalla.

“Le loro tattiche cambiano costantemente e ora, la maggior parte delle volte, volano a 50.000 piedi”, ha detto. “I nostri pungiglioni non sono in grado di raggiungerli.”

Disposto a morire per l’Ucraina

Ignat ha detto che mentre aspettano ulteriori equipaggiamenti NATO, i piloti ucraini stanno portando qualcosa in più sul campo di battaglia.

“Lo spirito marziale e l’eroismo non dovrebbero essere esclusi”, ha detto. “I russi non ce l’hanno.”

Tuttavia, nonostante il loro sorprendente successo, i piloti di Kiev erano ancora gli sfavoriti nella battaglia dei cieli ucraini.

“A volte due dei nostri piloti combattono 10 aerei”, ha detto Ignat. “Decollano con un biglietto di sola andata, capiscono che probabilmente moriranno”.

La loro precaria esistenza non è andata perduta su Andrei. È lontano dalla sua famiglia – i cui membri sono anche coinvolti nello sforzo bellico ucraino, dice – e ammette che il suo lavoro è accompagnato da un intenso stress psicologico.

“Ovviamente voglio che questa guerra finisca il prima possibile, ma combatteremo e il nostro morale è forte. Questa è la nostra terra e non permetteremo al nostro avversario di parteciparvi o distruggerla”, ha detto.

“Lotteremo fino alla fine”, ha aggiunto. “Ogni essere umano teme la morte e la differenza tra morire con dignità o senza di essa.”

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x