Notizie dall’UE: l’economia tedesca a pezzi mentre l’inflazione nell’eurozona raggiunge il nuovo record | mondo | Notizia

L’esperto di affari ed economia Ambrose Evans-Pritchard ha affermato che la Germania si trova di fronte a uno “scenario terrificante”. In un articolo per The Telegraph intitolato “Il miracolo economico tedesco non esiste più”, ha affermato che il Consiglio degli economisti tedesco aveva già ridotto le sue previsioni di crescita per quest’anno dal 4,6% a solo l’1,8%. E ha avvertito che da allora “ha iniziato a mettere in guardia sui pericoli di una recessione profonda e duratura”.

L’esperto ha anche lanciato un avvertimento alla Banca centrale europea, avvertendola che la sua politica di allentamento quantitativo e di mantenere i tassi di interesse “storicamente bassi” a -0,5 per cento “sta danneggiando gravemente il modello di business delle banche di risparmio e cooperative tedesche”.

Arriva quando la guerra in Ucraina – e le conseguenti sanzioni contro le società russe e gli oligarchi – esercitano maggiore pressione sulle economie occidentali, poiché l’aumento dei costi energetici fa salire l’inflazione.

Tuttavia, il professor Thomas Maier, ex capo economista della Deutsche Bank, ha affermato che i problemi esistevano “anche prima dell’inizio della guerra in Ucraina”, accusando la BCE di “utilizzare modelli che non funzionano”.

Ha descritto l’Europa come “totalmente circondata”.

In un’intervista al Telegraph, l’economista ha dichiarato: “L’euro è diventato il successore della lira italiana, e non il successore del marco tedesco, come temevamo.

“Stavamo vedendo echi degli anni ’70 anche prima dell’inizio della guerra in Ucraina.

“La BCE ha utilizzato modelli che non funzionano e si è dimenticata dell’offerta di moneta: le regole del modello keynesiano sono supreme.

“Ha ceduto al puro controllo finanziario proprio come la Banca d’Italia negli anni ’70 quando dovette acquistare titoli di Stato italiani.

READ  I migranti indagano su Genova, in Italia, per false accuse commerciali

L’Europa meridionale è ora così pesantemente indebitata – inclusa la Francia – che la Banca centrale europea non può aumentare i tassi di interesse.

“Ovviamente, tutti daranno la colpa a Putin e affermeranno che nulla di tutto ciò poteva essere previsto”.

Per saperne di più: il capo della Banca centrale europea è desolato poiché due delle maggiori economie dell’UE hanno subito l’iperinflazione

Secondo l’Ufficio federale di statistica, i prezzi al consumo sono aumentati del 7,6% nel corso dell’anno, un forte balzo dal 5,5% di febbraio.

All’inizio di questa settimana, l’Italia ha registrato un tasso di inflazione del 7%, mentre la Francia ha visto un aumento dei prezzi del 5,1%.

I dati indicano che l’Eurozona riporterà un’inflazione ben al di sopra del sette per cento nella prossima lettura.

Ma il professor Volker Welland, membro del Consiglio tedesco degli esperti economici, ha avvertito che “la situazione potrebbe peggiorare”.

Ha detto che l’inflazione potrebbe raggiungere due cifre, avvertendo che l’ultimo shock potrebbe essere più difficile della pandemia.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x