Novità rivoluzionarie per l’astronomia sono in arrivo

In 12 giorni il mondo intero potrà realizzare qualcosa di rivoluzionario in campo astronomico: i dettagli per preservare il mistero non sono stati presentati fino alla conferenza stampa del 12 maggio alle 16:30 ora italiana, ma questo riguarderà la prima immagine in assoluto del Buco nero Arch A* che si trova nel mezzo di Via Lattea. Se davvero avessimo un vero “quadro”, più che altro, un quadro di ciò che sta accadendo lì, sarebbe un momento storico capace di fornire nuove conoscenze e studi avanzati dei misteri e dei misteri dell’universo. la nostra galassia.

“risultati rivoluzionari”

Gli astronomi presenteranno al mondo interiore i risultati di un progetto chiamato Eht (Event Horizon Telescope) in stretta collaborazione con l’ESO (European Southern Observatory) iniziato nel 2006 con passi da gigante nella conoscenza di pianeti, stelle, corpi celesti e galassie. e buchi neri. I dettagli sono stati ottenuti da esperti perché le bocche dei diretti coinvolti erano ricucite, ma stiamo parlando di qualcosa”.rivoluzionarioe “nonna erotica” ConsegnaGli esperti spiegano che ottenere un’immagine del genere, se davvero lo è, di un buco nero”È complesso come osservare un oggetto delle dimensioni di un millimetro da una distanza di 13.000 km“Una sostanza davvero spaziale nel vero senso della parola.

ex

Ma cos’è esattamente? Sagittario A*Con un asterisco? È un buco nero, e questoUn corpo celeste con un campo gravitazionale così forte da non consentire il passaggio di materia o radiazione elettromagnetica“Si trova logicamente all’interno della costellazione da cui prende il nome e di cui si parla ormai da tempo. C’è un precedente per questa cosa, che risale al 10 aprile 2019 quando apparve per la prima volta capovolgendo l’immagine di un buco nero ma non come quello della Via Lattea. Il suo nome “Messier 87”, abbreviazione di Messier 87. Quell’immagine, che orbitava rapidamente attorno al globo nonostante non avesse una risoluzione perfetta a causa della distorsione tra spazio e tempo, mostrava campi magnetici vicino al buco nero. Nonostante tutto, è stato definito come “foto di corno“.

READ  Hai bisogno di spazio? Ora puoi acquistare polvere di stelle di 7 miliardi di anni e frammenti di Luna e Marte

Nonostante questo grande risultato, oltre a M87, si stava studiando qualcosa di ancora più grande, i cui risultati saranno svelati al mondo tra pochi giorni: cosa sta succedendo in “Sagittarius A* o Sgr A*”. essere troppo massiccio. Per poter contenere 4,3 milioni di volte la massa del Sole: la sua distanza dalla Terra è di 25mila anni luce. Rispetto a M87, sarà 6 miliardi di volte più grande. In breve, dopo questo annuncio di attesa, oltre a diventare storico, può anche cambiare i parametri e le certezze in campo astronomico.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x