Nuove specie di dinosauri sono state scoperte dopo il ritrovamento di frammenti fossili in Spagna

Nuove specie di dinosauri sono state scoperte dopo il ritrovamento di frammenti fossili in Spagna

Gli scienziati hanno scoperto frammenti di fossili in Spagna che fanno luce su una nuova specie di dinosauro (Oscar Sanisidro/Grup Guix/PA)

fossile Frammenti scoperti in Spagna Fa luce su possibili nuove specie di dinosauri spinosaurus.

I risultati suggeriscono che la penisola iberica potrebbe essere stata un territorio diverso per spinosauri di dimensioni medio-grandi, afferma un nuovo studio e fa luce sulla loro origine ed evoluzione.

Gli spinosauri sono costituiti da diversi gruppi di dinosauri che sono spesso grandi animali carnivori che stanno su due zampe.

Si ritiene che abbiano avuto origine in Europa e poi siano migrati in Africa e in Asia.

Ma le prove della loro presenza in Spagna si basano principalmente su resti dentali fossilizzati.

Andres Santos-Cubedo dell’Università Jaume I e colleghi hanno analizzato frammenti fossili – una mascella destra, un dente e cinque vertebre – precedentemente scoperti nella Formazione Arcillas de Morella in Spagna e datati al periodo tardo parmiano, primo Cretaceo (tra il 127 e il 126 milioni di anni fa).

Sulla base dei resti, i ricercatori hanno stimato che il dinosauro fosse lungo tra i 10 e gli 11 metri.

Hanno confrontato il campione con i dati su altri spinosauri per determinare la sua relazione evolutiva con altre specie.

Secondo i risultati, l’esemplare trovato a Castellon è una nuova specie e un nuovo genere di spinosauride e l’hanno chiamato Protathlitis cinctorrensis.

Il genere è chiamato Protathlitis che significa “campione” in greco e cinctorrensis in riferimento alla città – Cinctorres – in cui è stato scoperto l’esemplare.

I ricercatori suggeriscono che questa nuova specie potrebbe indicare che lo spinosaurus sia apparso durante il primo periodo del Cretaceo in Laurasia, una vasta fascia di terra nell’emisfero settentrionale, con due sottogruppi della specie che occupano l’Europa occidentale.

READ  Nuove misurazioni minacciano di ribaltare il modello standard della fisica

Scrivendo sulla rivista Scientific Reports, gli autori hanno affermato: “Sembra che gli spinosauri siano apparsi durante il primo periodo del Cretaceo in Laurasia, con le due sottofamiglie che occupavano la parte occidentale dell’Europa durante questo periodo.

Successivamente, durante il periodo Parmiano-Aptiano, migrarono in Africa e in Asia, dove si diversificarono.

“In Europa, le barionichine erano dominanti, mentre in Africa le spinosaurine erano più abbondanti”.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x