NWT Health e cacciatori si preparano all’influenza aviaria

Il governo provinciale ha emanato a avviso di servizio pubblico All’inizio di questa settimana, ha avvertito le persone di un ceppo altamente patogeno di influenza aviaria. Gli esperti hanno affermato che i rischi per l’uomo sono bassi.

“quelle parole [highly pathogenic] “Sembra sempre un po’ spaventosa”, ha affermato la dott.ssa Naima Gotha, veterinaria regionale per la fauna selvatica e capo veterinario. “Ma questo in realtà indica la possibilità che si diffonda negli uccelli domestici”.

È normale che anatre, oche, gabbiani e altri uccelli selvatici portino l’influenza aviaria. Questo particolare ceppo – H5N1 – si è diffuso rapidamente negli uccelli domestici negli allevamenti commerciali negli Stati Uniti e nelle parti meridionali del Canada. L’epidemia ha provocato l’eutanasia di massa di quasi due persone milioni di polli attraverso il paese.

“Quello che stiamo vedendo quest’anno nel sud, sta fornendo un ottimo sistema di allerta precoce per noi qui nei Territori del Nordovest”, ha detto Guetta.

Al momento non ci sono casi confermati di influenza aviaria nella TNM, ma Jutha ha detto che si aspetta che la situazione cambi nei prossimi mesi, poiché più uccelli migrano a nord in estate.

Con l’inizio della stagione di caccia all’oca nel territorio, Guetta ha affermato che le persone dovrebbero prendere ulteriori precauzioni, come indossare guanti e lavare le attrezzature dopo l’uso, per assicurarsi che rimangano al sicuro.

Veduta di una strada a Ulukhaktok. I pescatori esperti di Olukhaktuk hanno affermato di essere preoccupati per le segnalazioni di influenza aviaria. (Mackenzie Scott/CBC)

I cacciatori della NWT sono preoccupati

Per Jack le tue sorelle, la caccia primaverile è una tradizione annuale. Le tue sorelle sono un pescatore esperto di Ulukhaktok, NWT

È eccitato per l’imminente stagione di caccia.

“Oche, anatre e uccelli – non vediamo l’ora che arrivino uccelli”, ha detto.

Ha detto di aver iniziato a sentire parlare del virus nei notiziari due settimane fa, in notizie di focolai nelle province meridionali.

“Mi ha svegliato un po’”, ha detto. “Ero tipo, ‘Oh mio Dio.’ Arriveranno qui. Perché vengono qui. ”

È normale che anatre, oche, gabbiani e altri uccelli selvatici portino l’influenza aviaria. (Jonathan Collicott/CBC News)

Akhitak ha detto che avrebbe avvertito le persone dell’influenza aviaria e preso ulteriori precauzioni per evitare di dare alla sua famiglia e ai suoi amici un uccello malato a sua insaputa.

“Quando peschiamo, condividiamo tutto”, ha detto. “E per tutti quei piccoli cacciatori di questi tempi, stanno già portando qualsiasi cosa cacciano ai loro nonni o bisnonni.

“Quindi sarebbe molto spaventoso dare a qualcuno del cibo malsano per te.”

David Kuptana, un altro cacciatore esperto di Olukaktuk, ha affermato di essere anche preoccupato per i rischi di maneggiare uccelli che potrebbero avere l’influenza aviaria, specialmente per i bambini che stanno appena imparando a cacciare.

È abbastanza sicuro che i bambini piccoli lo afferrino [the birds] Con i loro guanti o altro? Perché non sappiamo cosa stanno portando”.

Kuptana ha detto di aver visto le immagini di uccelli malati diffuse sui social media e su Facebook.

“Ci sono delle oche [in pictures] che hanno la bocca schiumosa. “Altri hanno solo vermi, o una specie di insetto. Quindi questa è la cosa importante di cui mi preoccupo ora in primavera. ”

Kuptana è disposta a seguire i protocolli raccomandati dal Ministero della Salute e segnalare casi sospetti di influenza aviaria al Ministero dell’Ambiente e delle Risorse Naturali (ENR) della TNM.

“Mi sono già comprato una scatola di guanti di gomma nel caso dovessimo imbatterci in questo tipo di uccelli”, ha detto. “Nel caso succeda qualcosa del genere, dobbiamo metterlo in una borsa e portarlo all’ENR”.

A questo punto, Jutha non è sicura se la TNM avrà lo stesso numero elevato di casi di altre parti del paese.

“Come sarebbe il quadro generale di ciò che sperimentiamo qui nel nord rispetto a ciò che sta accadendo in Canada?” Lei disse.

“Non ho una sfera di cristallo su quella sfera. Ma sappiamo che questi uccelli hanno percorsi migratori. Sappiamo che attraversano la zona.”

READ  Le balene discendono da un "piccolo cervo" che ha camminato sulla Terra 50 milioni di anni fa

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x