Ogni meteora bolide che ha colpito l’atmosfera terrestre negli ultimi 33 anni è stata rivelata in una nuova mappa

Una nuova mappa mostra dove centinaia di palle di fuoco, una meteora insolitamente luminosa che può brillare più di Venere, ha colpito l’atmosfera terrestre negli ultimi 33 anni.

il Centro per gli studi sugli oggetti vicini alla Terra (CNEOS) presso il Jet Propulsion Laboratory della NASA ha raccolto dati dal 1988 al 2021 da palle di fuoco rilevate dai sensori del governo.

La mappa del mondo mostra punti, che variano in quattro diverse dimensioni e colori, in proporzione all’energia d’impatto (cinetica) di ogni palla di fuoco, l’energia totale che una meteora porta nell’atmosfera a causa della sua velocità.

Gli scienziati usano l’energia cinetica rilasciata dalla palla di fuoco, le onde sonore e l’energia ad altre lunghezze d’onda per determinare le dimensioni anche prima che entri nell’atmosfera terrestre.

L’utilizzo di tali calcoli ha aiutato gli scienziati a identificare il meteorite bolide caduto su Chelyabinsk, in Russia, il 15 febbraio 2013, misurando 65 piedi di lunghezza, il più grande meteorite visto sulla mappa.

Scorri verso il basso per il video

La mappa del mondo mostra punti, di quattro diverse dimensioni e colori, in proporzione all’energia di impatto (cinetica) di ogni palla di fuoco, l’energia totale che una meteora porta nell’atmosfera a causa della sua velocità

Questa palla di fuoco è esplosa sui monti Urali, causando un’onda d’urto che ha mandato in frantumi le finestre, danneggiato gli edifici e ferito 1.600 persone.

La meteora si è frantumata in più pezzi quando è entrata nell’atmosfera, spargendo detriti e creando un’onda d’urto stimata potente quanto 20 bombe atomiche di Hiroshima.

READ  La scienza ferma il telescopio spaziale Hubble colpito da un problema al computer

Il secondo gruppo più grande di palle di fuoco mostrato sulla mappa è caduto principalmente intorno all’Oceano Pacifico e ai paesi vicini, come le Fiji e altre isole che circondano l’Asia.

Gli Stati Uniti sono stati colpiti da meteoriti più piccoli, anche se non tanti come altre parti del mondo.

L'utilizzo di tali calcoli ha aiutato gli scienziati a identificare il meteorite bolide caduto su Chelyabinsk, in Russia, il 15 febbraio 2013, che misurava 65 piedi, il più grande meteorite visto su una mappa.

L’utilizzo di tali calcoli ha aiutato gli scienziati a identificare il meteorite bolide caduto su Chelyabinsk, in Russia, il 15 febbraio 2013, che misurava 65 piedi, il più grande meteorite visto su una mappa.

La meteora si è frantumata in più pezzi quando è entrata nell'atmosfera, spargendo detriti e creando un'onda d'urto stimata potente quanto 20 bombe atomiche di Hiroshima.  L'immagine è uno dei pezzi

La meteora si è frantumata in più pezzi quando è entrata nell’atmosfera, spargendo detriti e creando un’onda d’urto stimata potente quanto 20 bombe atomiche di Hiroshima. L’immagine è uno dei pezzi

Paul Chodas, direttore del CNEOS, ha dichiarato in una dichiarazione:

“Più persone vedono meteore mentre fanno la doccia perché ce ne sono così tante. Per le Perseidi, ci sono fino a 100 meteore all’ora”, ha detto in una nota Paul Chodas, direttore del CNEOS. “Eventi di palle di fuoco, d’altra parte , sono molto rari e possono verificarsi in qualsiasi giorno dell’anno

Contatori di palle di fuoco: frammenti di steroidi

A volte noto come una stella infuocata, un meteorite bolide è una roccia spaziale in rapido movimento all’interno dell’atmosfera terrestre.

Secondo la NASA, se un meteorite è in grado di sopravvivere a questo volo in fiamme e colpire la Terra, allora la roccia sulla Terra è conosciuta come meteorite.

I pezzi di roccia spesso provengono da asteroidi che sono stati frantumati da una collisione o da altri eventi.

Alcuni erano pezzi di altri pianeti o persino della Luna.

Un pezzo di roccia marziana caduto sulla Terra sotto forma di meteoriti è a bordo del rover Perseverance per aiutare a calibrare la sua attrezzatura.

READ  Il quarto volo dell'elicottero Marte della NASA è fallito, riprova venerdì

Studiando diversi tipi di meteoriti, gli scienziati possono saperne di più su asteroidi, pianeti e altre parti del nostro sistema solare.

Tuttavia, la maggior parte di questi rari meteoriti che sono entrati nell’atmosfera terrestre dal 1988 sembrano essersi schiantati su uno dei cinque oceani del pianeta e probabilmente non vengono notati dalla maggior parte degli umani.

“Più persone vedono meteore mentre fanno la doccia perché ce ne sono così tante”, ha detto in una dichiarazione Paul Chodas, direttore del CNEOS. Per le Perseidi, ci sono fino a 100 meteore all’ora.

“Gli eventi Fireball, d’altra parte, sono molto rari e possono accadere in qualsiasi giorno dell’anno”.

La spettacolare pioggia di meteoriti delle Perseidi, avvenuta all’inizio di questo mese, ha visto tra le 40 e le 100 palle di fuoco consecutive nel cielo notturno ogni ora dall’11 al 13 agosto.

Il fotografo della NASA Bill Ingalls ha catturato una splendida immagine di una meteora che passa nel cielo l’11 agosto dalla vetta del Monte Spruce in West Virginia.

Rimanevano alcune nuvole sottili che riflettevano la luce proveniente da aree urbane lontane.

Il meteorite nell’immagine appare verde in alcune aree, che secondo Bill Cook, capo del Meteorite Environment Office della NASA, è dovuto al modo in cui il meteorite ha suscitato molecole di ossigeno quando ha colpito l’atmosfera.

Cook ha anche notato che la pioggia di Perseidi è particolarmente ricca di meteore luminose.

Ha indicato i dati della rete di telecamere meteoriche della NASA che coprono l’intero cielo, in grado di rilevare i meteoriti più luminosi di Giove.

READ  Il Canada annuncia l'intenzione di far atterrare un veicolo spaziale sulla superficie della luna

“Il numero di meteore luminose nelle Perseidi sminuisce tutte le altre piogge di meteoriti, il 30 percento in più rispetto alla pioggia di Geminidi, che ha tassi migliori e rileva anche la presenza di meteore luminose”, ha detto Cook in una nota.

Spiegazione: la differenza tra un asteroide, un meteorite e altre rocce spaziali

Quello asteroide Un grosso pezzo di roccia rimasto dalle collisioni o dal primo sistema solare. La maggior parte di essi si trova tra Marte e Giove nella fascia principale.

un cometa È una roccia ricoperta di ghiaccio, metano e altri composti. Le loro orbite li portano lontano dal sistema solare.

un meteora È ciò che gli astronomi chiamano il lampo di luce nell’atmosfera quando i detriti bruciano.

Questo stesso relitto è noto come a meteora. La maggior parte di loro sono così piccoli che fluiscono nell’atmosfera.

Se uno di questi meteoriti raggiunge la Terra, si chiama a meteora.

Meteoriti, meteoriti e meteoriti di solito provengono da asteroidi e comete.

Ad esempio, se la Terra passa attraverso la coda di una cometa, molti detriti bruciano nell’atmosfera, formando una pioggia di meteoriti.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x