Onorare la Mano di Dio a Los Angeles con cene italiane fatte in casa

Il regista Paolo Sorrentino e sua moglie, Daniela D’Antonio, sanno come celebrare il film premio Oscar Hand of God.

Facendo feste.

Di recente hanno ospitato due cene per amici all’Airbnb di Los Angeles. E non è solo affitto. Netflix ha messo la coppia, insieme alla giovane star del cinema Filippo Scotti e altri membri del cast di “Hand of God”, nella casa di sei camere da letto che un tempo apparteneva a Elizabeth Taylor, che visse lì negli anni ’50 con l’allora marito Michael Wilding.

D’Antonio prepara i pasti a bordo piscina per gli ospiti utilizzando le antiche ricette di famiglia per pasta e patate con provolone, bachiri ragù e parmigiana di melanzane, pasta con melanzane, pasta e ceci. I dolci comprendevano pandoro ripieno, zebule fritte e sphogliatelle.

Tra gli ospiti c’era David O. Russell, Craig Gillespie, Julian Nicholson, Rich Klobeck, Agente UTA a Sorrentino, e Silvia Schiaf, Console Generale d’Italia a Los Angeles.

Il regalo di addio per i partecipanti è stato un libretto patinato di 25 pagine (sopra) con immagini fisse della “Mano di Dio” e cinque ricette di D’Antonio. Le mamme napoletane non chiedono ai figli: come state? Ma invece, “Hai mangiato?” D’Antonio scriveva nella prefazione. “Se i bambini rispondono ingenuamente (o per attirare l’attenzione), ‘Niente’, inizia una discussione strettamente legata al dramma. È una dinamica inclusiva che non conosce barriere sociali o culturali e non ha nulla a che fare con stereotipi culturali che ancora ritrarre gli italiani come le persone raggiunte negli anni 50. Dal secolo scorso è un modo educativo che dimostra che il cibo è l’essenza della cultura napoletana”.

READ  Popolari porta i classici italiani preferiti a Bloomfield

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x