Ossa umane di sette milioni di anni portano a una scoperta sorprendente

Sette milioni di anni fa, i nostri antenati camminavano eretti. Ti ha sorpreso? Tendiamo a ritrarre i primi umani come questa creatura curva, ma ci sono nuove prove che suggeriscono che non era così.

Un osso di una gamba fossile trovato in Ciad più di 20 anni fa ha mostrato che la creatura nota come Sahelanthropus tchadensis era un primo antenato umano che camminava su due gambe.

I ricercatori hanno esaminato 23 caratteristiche dei fossili, che secondo loro collegavano l’antenato al camminare su due gambe o al camminare in posizione eretta e mostravano un’affinità più stretta con gli umani rispetto alle scimmie.

Questa scoperta è stata riportata sulla rivista Nature.

S.tchadensis è stato trovato da una squadra francese e ciadiana nella regione di Toros-Menalla del deserto di Djurab, nel bacino del lago Ciad nel luglio 2001.

Leggi anche | Non solo la faccia, anche alcuni doppelgänger potrebbero avere lo stesso DNA: studiare

Il ritrovamento principale è un cranio quasi intatto ma gravemente danneggiato. Fu soprannominata Tomai, che in ciadico Daza significa “la speranza della vita”.

Tuttavia, l’attuale scoperta non è stata fatta attraverso la speranza di un teschio, ma piuttosto sulla base di un esame del femore e delle ossa dell’avambraccio.

“Possiamo dedurre dalle prove che abbiamo bipedi normali, così come l’arborizzazione quadrupede, che è stata osservata nei primi esseri umani e poi gradualmente è passata al bipedismo negli esseri umani”, ha detto uno degli autori dello studio, Jean-Renaud Boisseri, uno dei autori dello studio. dell’Università di Poitiers.

Leggi anche | I ricercatori creano foglie galleggianti artificiali che generano combustibili puliti dalla luce solare, dall’acqua e dall’anidride carbonica

READ  Uno scienziato anziano ammette che "l'immagine del telescopio spaziale" era in realtà una fetta di chorizo

Tuttavia, altri esperti hanno sollevato dubbi sullo studio. Il professor Bernard Wood della George Washington University, coautore di uno studio precedente secondo cui la costa non camminava su due gambe, ha descritto il documento come “povero”.

Il Guardian lo ha citato dicendo: “Questi fossili di importanza critica meritano un trattamento migliore di quello fornito da questo documento scadente. Recenti prove di studio ignorano studi recenti che puntano a conclusioni diverse da quelle che gli autori tentano di difendere e non riescono a esplorare altri allo stesso modo, se non di più spiegazioni probabili e funzionali per questi fossili.

(con il contributo delle agenzie)

Guarda WION LIVE qui:

Potresti Scrivi ora per winews.com Ed entra a far parte della comunità. Condividi le tue storie e opinioni con noi qui.

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x