Pandora Papers: il primo ministro libanese Mikati afferma che la ricchezza familiare è legale | Pandora Papers Notizie

Najib Mikati afferma che la sua fortuna è legale dopo che la fuga di notizie di Pandora Papers ha rivelato che possiede una società offshore a Panama.

Una dichiarazione rilasciata dal suo ufficio in risposta a una massiccia fuga di documenti finanziari ha affermato che la ricchezza della famiglia del primo ministro libanese Najib Mikati proviene da una società di telecomunicazioni che è stata verificata in passato ed è legale.

Daraj, un’agenzia di stampa libanese che ha pubblicato i suoi rapporti sui Pandora Papers – una serie di documenti trapelati che affermano di rivelare transazioni offshore che coinvolgono figure di spicco a livello mondiale, ha affermato che Mikati possedeva una società offshore a Panama chiamata Hessville attraverso la quale ha acquistato una proprietà in Monaco da sette milioni di euro. . (8,1 milioni di dollari).

Maher, il figlio di Mikati, era manager di almeno due società nelle Isole Vergini britanniche.

Mikati ha detto martedì che possedere beni immobili attraverso società è una pratica commerciale comune ed è considerato legale.

La dichiarazione affermava che la fortuna della famiglia Mikati è stata messa sotto esame quando la sua società di telecomunicazioni è stata quotata a Londra nel 2005 e quando si è fusa con MTN in Sud Africa in un secondo momento.

Ha detto che Mikati ha rivelato la sua ricchezza e proprietà al Consiglio costituzionale libanese dall’inizio della sua carriera politica.

“La ricchezza non si accumula necessariamente a scapito dell’interesse pubblico e dei bisognosi”, afferma la dichiarazione di Mikati.

L’uso di società offshore non è illegale e non è di per sé una prova di illeciti, ma le agenzie di stampa che hanno pubblicato il gruppo hanno affermato che tali accordi potrebbero essere destinati a nascondere le transazioni agli esattori delle tasse o ad altre autorità.

READ  Taiwan registra la più grande incursione mai registrata dell'aeronautica militare cinese | China News

Il rapporto di Drawer include figure politiche e banchieri di spicco in Libano che hanno affermato di aver utilizzato paradisi stranieri.

Mikati ha formato un governo il mese scorso dopo più di un anno di stallo politico che ha esacerbato la crisi finanziaria del Libano, che la Banca Mondiale ha descritto come una delle più profonde recessioni della storia moderna.

Il suo governo deve introdurre riforme per riavviare i colloqui con il Fondo monetario internazionale e sbloccare gli aiuti esteri.

La sterlina libanese ha perso oltre il 90% del suo valore dal 2019 e, secondo un recente rapporto delle Nazioni Unite, oltre il 70% dei sei milioni di libanesi vive ora al di sotto della soglia di povertà.

Nel marzo 2020, il Libano ha sospeso i rimborsi dei prestiti per 1,2 miliardi di dollari, segnando il primo default del paese.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x